Manovra 2021, le novità su tasse e contributi

Il Governo ha ottenuto la fiducia in Senato sulla legge di bilancio con 156 voti favorevoli, 124 contrari. La Manovra quindi diventa legge

Il Governo ha ottenuto la fiducia in Senato sulla legge di bilancio con 156 voti favorevoli, 124 contrari. La Manovra quindi diventa legge.

Oltre alla pioggia di bonus, ecco tutte le novità riguardo a tasse e contributi per il 2021.

Stop contributi autonomi

Via libera al Fondo da 1 miliardo di euro nel 2021 per l’esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti. Per accedere al fondo il lavoratore deve aver percepito nell’anno di imposta 2019 un reddito non superiore i 50mila euro e aver registrato un calo di fatturato nel 2020 non inferiore al 33% rispetto allo scorso anno.

Stop Iva vaccini e kit anti-Covid

Stop Iva sui vaccini anti Covid e sui kit diagnostici.

Stop Imu 2021 per alberghi e discoteche

Stop alla prima rata dell’Imu 2021 per alberghi, agriturismi, stabilimenti balneari e termali, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, residence e campeggi; allestimenti di strutture espositive nell’ambito di eventi fieristici o manifestazioni; discoteche, sale da ballo, night-club e simili.

Stop tasse e contributi sport

Vengono anche sospesi i versamenti delle imposte sul reddito, dell’Iva e dei contributi previdenziali, per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le associazioni e le società sportive professionistiche e dilettantistiche, fino al 28 febbraio 2021. I pagamenti potranno essere effettuati entro il 30 maggio 2021 in un’unica soluzione o in 24 rate mensile di pari importo.

Turismo

Prolungato il credito d’imposta al 60% del canone di locazione degli immobili destinati alle imprese turistico ricettive fino al 30 aprile 2021. Il credito d’imposta viene esteso anche alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Ok anche a 100 milioni per il 2021 per il rifinanziamento del fondo per il settore turistico previsto dal decreto Rilancio, 20 milioni per il rifinanziamento delle agevolazioni fiscali per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico alberghiere con credito d’imposta al 65%. Viene istituito un fondo sperimentale per la formazione turistica esperienziale, presso la Presidenza del Consiglio, con una dotazione di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022 per migliorare le capacità professionali degli operatori del settore e aumentare l’attenzione alle tematiche della sostenibilità ambientale.

Iva no profit

Restano in vigore le esenzioni al pagamento dell’Iva sull’acquisto di beni e servizi da parte delle attività no profit.

Settore aereo

Stanziati 500 milioni per il settore aereo. Il ministero dei Trasporti viene inoltre autorizzato ad erogare immediatamente, a titolo di anticipazione, fino a 315 milioni di euro ai gestori aeroportuali e fino a 35 milioni di euro alle imprese di handling che ne facciano richiesta.

Sugar tax nel 2022

Nuovo rinvio al primo gennaio 2022 per l’entrata in vigore della sugar tax.

Sostegno dell’industria del tessile

In arrivo anche un sostegno all’industria tessile con un contributo di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021-2023.

Sigarette

In arrivo anche una stretta sulle sigarette elettroniche. Per le e-cig le aliquote sui liquidi da inalazione salgano al 15% dal primo gennaio 2021: al 20% nel 2022 e al 25% nel 2023 se con nicotina; al 10% nel 2021, 15% nel 2022 e 20% nel 2023 se senza nicotina. Anche per l’accisa sul tabacco riscaldato si prevede un aumento graduale fino al 40% dell’accisa che grava sulle sigarette tradizionali nel 2023 (salirà prima al 30% nel 2021, poi al 35% nel 2022).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra 2021, le novità su tasse e contributi