Imu 2021, stop pagamento per i proprietari con il blocco sfratti: per quanto

Un emendamento al Dl Sostegni bis prevede l'esenzione del pagamento dell'Imu e il rimborso della prima rata pagata

I proprietari di case interessate dal blocco sfratti saranno esenti dal pagamento dell’Imu per tutto il 2021. Lo stabilisce un emendamento al decreto Sostegni bis, tra quelli che verrano votati in Commissione Bilancio della Camera. La norma a firma del deputato di Forza Italia Sestino Giacomoni prevede lo stanziamento di un fondo da 115 milioni di euro per risarcire i Comuni delle mancate entrate durante tutto l’anno.

Imu 2021, stop pagamento per i proprietari con il blocco sfratti: l’emendamento

La misura include inoltre il rimborso della prima rata dell’Imu 2021, per coloro che l’hanno pagata il 16 giugno scorso.

L’esecuzione degli sfratti è stata sospesa fino al 30 settembre 2021 per gli sfratti dichiarati esecutivi tra il 28 febbraio ed il 30 settembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021 per quelli emessi dal 1 ottobre 2020 al 30 giugno 2021.

Il blocco del pagamento dell’Imu riguarda i proprietari di case oggetto di sfratto e che hanno ottenuto la convalida per morosità sia prima che dopo la data del 28 febbraio.

La modifica la Dl Sostegni bis è stata controfirmata da tutti i gruppi parlamentari e “assorbe tutti gli emendamenti presentati per fare fronte alle conseguenze per i proprietari del blocco degli sfratti” come spiegato da Giacomoni.

Imu 2021, stop pagamento per i proprietari con il blocco sfratti: le reazioni

Il provvedimento è stato accolto con favore dalle associazioni come Confedilizia, contrari al blocco sfratti stabilito dal governo per far fronte alla crisi da Covid-19 e che da tempo chiedono l’intervento per tutti gli affitti.

Stupisce l’esclusione di imprese e immobili non abitativi gravati da un’imposizione reddituale elevatissima e tuttora vessati dalla regola che impone la tassazione persino dei canoni non percepiti” è il commento al Corriere della Sera del presidente dell’associazione di categoria Giorgio Spaziani Testa, che ritiene l’esenzione una “eliminazione indispensabile” e sottolinea come il blocco degli sfratti in molti casi abbia lasciato proprietari “privi di reddito e spesso costretti a pagare le spese condominiali di immobili utilizzati da altri: lo sgravio dell’Imu è una goccia nel mare delle perdite subite”.

Intanto da inizio luglio sono cominciati gli sfratti riferiti del primo scaglione temporale, riferiti cioè alla richieste depositata entro il 28 febbraio 2020 e che dovrebbero interessare circa 70mila famiglie in tutta Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Imu 2021, stop pagamento per i proprietari con il blocco sfratti: per ...