Fisco, in pochi giorni 2,8 milioni di fatture elettroniche

Sono 2,8 milioni le fatture elettroniche emesse nei primi 4 giorni da sua entrata in vigore da parte di oltre 120 mila operatori Iva

A pochi giorni dall’avvio, le fatture elettroniche emesse sono 2,8 milioni da parte di oltre 120 mila operatori Iva.
Lo fa sapere l’Agenzia delle Entrate precisando che lo scarto era solo del 6% dovuto ad errori sostanziali. “Una percentuale molto bassa”, spiegano, ricordando che nei primi mesi dell’avvio per le fatture della Pa lo scarto ammontava ad una media del 30 per cento. L’Agenzia ribadisce inoltre che, nonostante il monitoraggio effettuato, non risulta alcuna anomalia del server Sogei.

Alcuni operatori accusano però confusione e malfunzionamenti: commercialisti e consumatori hanno denunciato errori ed arresti del sistema, con messaggio di servizi momentaneamente disponibili seguiti da “ci scusiamo per l’inconveniente e si prega di riprovare più tardi’”.

Di “caos fiscale generato dalle nuove norme e in particolare dall’introduzione della fatturazione elettronica” parlano invece i consumatori del Codacons annunciando la presentazione di un esposto per interruzione di pubblico servizio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fisco, in pochi giorni 2,8 milioni di fatture elettroniche