Bonus auto, tutte le novità: in cosa consistono i contributi e quanto durano

La proroga è arrivata con la legge di conversione del decreto Sostegni Bis

Con la conversione in legge del decreto Sostegni Bis arrivano buone notizie per chi vuole acquistare un’auto. A prorogare i contributi previsti dalla legge di Bilancio 2021 è quindi la legge del 23 luglio 2021 n.106 recante la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, recante misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”. Ecco in cosa consiste il bonus auto e qual è la nuova scadenza per poter accedere al finanziamento ecosostenibile.

In cosa consiste il bonus auto

Nel testo della legge di conversione è scritto che la dotazione del fondo destinato al bonus auto è incrementata di 350 milioni di euro per l’anno 2021, ed è così suddivisa: 60 milioni di euro vanno ai contributi per l’acquisto, anche in locazione finanziaria, di autoveicoli le cui emissioni sono comprese nella fascia 0-60 grammi di anidride carbonica (CO2) per chilometro; 200 milioni di euro sono stati stanziati per i contributi destinati all’acquisto e locazione di autoveicoli le cui emissioni sono comprese nella fascia 61-135 g di CO2 per km.

50 milioni di euro vanno ai contributi destinati ad automobili di tipo commerciale di categoria N1, nuove di fabbrica, o autoveicoli speciali di categoria M1, nuovi di fabbrica. Infine, 40 milioni di euro sono stati destinati ai contributi per le persone fisiche che acquistano in Italia un veicolo di categoria M1 usato e di prima immatricolazione in Italia, per il quale non siano stati riconosciuti gli incentivi di cui all’articolo 1, comma 1041, della legge 30 dicembre 2018 n.145, e di cui all’articolo 1, comma 654, della legge 30 dicembre 2020 n.178.

Il contributo è parametrato al numero di grammi di CO2 emessi per km ed è così ripartito:

  • per emissioni comprese tra gli 0 e i 60 grammi, l’incentivo è di 2000 euro
  • 61-90 grammi: 1000 euro
  • 91-160 grammi: 750 euro

Quando scadono i fondi e come richiederli

Dal prossimo lunedì mattina sarà possibile prenotare sulla piattaforma del MISE i vari bonus, che resteranno a disposizione degli acquirenti fino al 31 dicembre 2021. È questa quindi la nuova data di scadenza fissata dalla legge di conversione. Vale la pena affrettarsi: le risorse sono diponibili fino a fine anno, a patto, però, che non vadano prima esaurite.

Sono diverse le misure anti-crisi contenute nel dl Sostegni Bis, da poco convertito in legge: qui, ad esempio, quando parte il condono per il bollo auto non pagato; qui invece tutto quel che c’è da sapere sull’anno bianco per le partite Iva.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus auto, tutte le novità: in cosa consistono i contributi e quanto...