Ue, Paolo Gentiloni nuovo commissario agli Affari economici

La presidente eletta Ursula von der Leyen ha designato Paolo Gentiloni commissario agli Affari economici dell’Ue

La presidente eletta Ursula von der Leyen ha designato Paolo Gentiloni commissario agli Affari economici dell’Ue. È la prima volta che un italiano ottiene la responsabilità del pacchetto EcFin.

L’indicazione dovrà ora essere validata dal Parlamento europeo, che nelle prossime settimane avvierà le audizioni di tutti i commissari nominati dalla leader tedesca. Von der Leyen ha detto che Gentiloni “condividerà la sua vasta esperienza nel portafoglio dell’Economia dopo essere stato ministro degli esteri e premier”.

“Ringrazio la presidente Ursula Von der Leyen per l’incarico che mi ha assegnato nella nuova commissione. Mi impegnerò innanzitutto per contribuire al rilancio della crescita e alla sua sostenibilità sociale e ambientale”: ha detto Gentiloni, considerando il suo ruolo “di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dell’economia europea“.
“Cercherò di onorare l’Italia, il governo che mi ha proposto, lavorando nell’interesse si tutti i cittadini europei”, aggiunge il neo commissario.

L’apertura da parte della presidente eletta Ursula von der Leyen nei confronti del nostro Paese è stata vista da molti come il primo passo per rivedere il Patto di Stabilità che lega i Paesi membri con vincoli meno stringenti per le rispettive manovre economiche.

A questo proposito, però, è arrivato il severo monito del Cancelliere austriaco Sebastian Kurz. “L’Italia non può diventare una seconda Grecia. In ogni caso, non siamo disposti a pagare i debiti dell’Italia. Respingiamo categoricamente un ammorbidimento delle regole di Maastricht come chiesto dall’Italia”, ha scritto su Twitter. Poi ha aggiunto: “L’attuale dibattito mostra ancora una volta la necessità di un nuovo trattato dell’Ue che preveda sanzioni in caso di violazione delle norme. Il mancato rispetto delle norme sul debito deve comportare automaticamente sanzioni”.

LA SQUADRA – L’olandese Frans Timmermans è stato nominato  quale vicepresidente esecutivo della Commissione Ue per il Patto verde con delega al Clima; la danese Margrethe Vestager è vicepresidente esecutivo per il Digitale, con delega alla Concorrenza. Il lettone Valdis Dombrovskis è il terzo presidente esecutivo che tornerà ad essere vicepresidente per le politiche economiche europee, con delega ai servizi finanziari e lavorerà a stretto contatto con il commissario Gentiloni.

La presidente eletta Ursula von der Leyen ha indicato poi la francese Sylvie Goulard commissario all’Industria, Difesa e spazio; la finlandese Jutta Urpilainen ai partenariati internazionali; Margaritis Schinas, vicepresidente andrà alla Sicurezza con delega alla migrazione; lo sloveno Janez Lenarcic si occuperà della gestione delle crisi. L’irlandese Phil Hogan si occuperà di Commercio, mentre l’austriaco Johannes Hahn avrà la delega al bilancio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ue, Paolo Gentiloni nuovo commissario agli Affari economici