Taglio tasse, cosa cambia se entra in vigore il sistema a tre aliquote

Allo studio del Mef la riduzione delle aliquote fiscali, da cinque a tre

Tasse e ancora tasse. Non si fa che parlare d’altro in questi giorni. Il governo, infatti, è determinato a ridurre il carico fiscale sui cittadini per rilanciare consumi e investimenti.

Le proposte al vaglio sono diverse. Su tutte c’è la Flat Tax sulla quale il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini e il suo partito, la Lega, puntano con decisione. Una promessa elettorale sulla quale hanno insistito molto. “Stiamo lavorando a un forte taglio delle tasse a partire dall’anno prossimo per chi vive in questo Paese, riguarda produttori e famiglie”, è tornato a ripetere Salvini.

La proposta originaria è di una aliquota fissa al 15% per i redditi familiari fino a 50 mila euro, che dovrebbe costare circa 15-17 miliardi annui. Negli ultimi giorni, tuttavia, il vicepremier ha assunto un atteggiamento più cauto, spiegando sulla Flat Tax: “La faremo, non per tutti e non subito, però un sostanzioso taglio delle tasse per tanti italiani è un obiettivo”.

Il governo punta comunque a una riduzione delle carico fiscale, è ancora da stabilire il modo. Nel frattempo, tra le proposte spunta quella di una revisione del sistema fiscale per ridurre le aliquote Irpef da cinque a tre. Un’ipotesi appena arrivata al tavolo del ministero dell’Economia e delle Finanze in vista della prossima manovra e che avrebbe il consenso del Movimento 5 Stelle, finora scettico sulla Flat Tax.

Questa riforma consisterebbe in una semplificazione che potrebbe a una graduale riduzione del carico fiscale sui contribuenti, richiedendo un impegno di spesa di circa 3-4 miliardi, dunque decisamente inferiore a quello richiesto per la Flat Tax. Al Mef stanno valutando le varie ipotesi, tra cui questo passaggio alle tre aliquote Irpef.

Come funziona l’attuale sistema dell’Irpef e come cambierà.

Le attuali cinque aliquote Irpef:

  • 23% fino a 15 mila euro
  • 27% da 15 mila a 28 mila euro
  • 38% da 28 mila a 55 mila euro
  • 41% da 55 mila a 75 mila euro
  • 43% oltre 75 mila euro

L’ipotesi a tre aliquote:

  • 15% fino a 28 mila euro
  • 30% da 28 mila a 75 mila euro
  • 43% oltre 75 mila euro

Per coprire la spesa necessaria alla riduzione del numero delle aliquote Irpe, il governo potrebbe mettere mano agli sgravi fiscali, a cominciare dagli 80 euro di Renzi o alle detrazioni per il recupero edilizio. Altre risorse potrebbero essere trovate con la spending review.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Taglio tasse, cosa cambia se entra in vigore il sistema a tre ali...