Superbonus 110%, sconto in fattura o cessione del credito: opzione entro marzo

L’Agenzia delle Entrate ha prorogato dal 16 al 31 marzo 2021 il termine per l’invio telematico dell’opzione tra cessione e sconto in fattura

L’Agenzia delle Entrate ha prorogato dal 16 al 31 marzo 2021 il termine ultimo per comunicare all’Agenzia delle Entrate l’opzione scelta tra lo sconto in fattura o la cessione del superbonus del 110% e degli altri bonus edilizi spettanti per le spese sostenute nel 2020.

La proroga è stata decisa e comunicata con provvedimento del 22 febbraio 2021 dal direttore dell’Agenzia, Enrico Maria Ruffini, per accogliere la richiesta di operatori, consulenti e relative associazioni di categoria, di avere altri giorni a disposizione per predisporre e trasmettere le comunicazioni con le opzioni.

Superbonus, proroga della scadenza al 31 marzo

Il Decreto Rilancio – ricorda la nota delle Entrate – ha previsto che, ai fini del superbonus e di altre detrazioni spettanti per diversi interventi edilizi, il beneficiario può optare, al posto dell’utilizzo diretto della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto applicato dai fornitori che hanno realizzato gli interventi o, in alternativa, per la cessione a terzi, comprese banche e altri intermediari finanziari, del credito corrispondente alla detrazione spettante.

La scadenza originaria era fissata a martedì 16 marzo 2021 dal Provvedimento 8 agosto 2020 del direttore dell’Agenzia delle Entrate. Con la proroga appena decisa, il termine slitta al 31 marzo 2021 e riguarda la comunicazione di sconto in fattura o cessione crediti relativa alle spese sostenute nel corso del 2020 che danno diritto alla detrazione.

La procedura telematica per inviare le informazioni all’Agenzia delle Entrate è stata resa disponibile solo il 15 ottobre 2020 con una riduzione del tempo a disposizione per procedere.
Nel testo del provvedimento del 22 febbraio, infatti, si legge:
Gli operatori, i consulenti e le relative associazioni di categoria hanno richiesto la proroga del suddetto termine del 16 marzo 2021, in modo da avere tempo sufficiente per predisporre e trasmettere tutte le comunicazioni relative alle spese sostenute nel 2020, che non è stato possibile inviare progressivamente e dunque nel frattempo si sono accumulate”.

Superbonus 110%, comunicazione in via telematica

L’esercizio dell’opzione per la cessione o lo sconto in fattura deve essere comunicato all’Agenzia delle Entrate, esclusivamente in via telematica mediante il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate oppure mediante i canali telematici della stessa Agenzia. Qui si può scaricare il modello per la comunicazione dell’opzione degli interventi di recupero edilizio.
La scelta può essere esercitata a fine lavori o in relazione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori. Per gli interventi che danno diritto al superbonus, gli stati di avanzamento dei lavori non possono essere più di 2 per ciascun intervento complessivo e ciascuno stato di avanzamento deve riferirsi ad almeno il 30% dell’intervento medesimo.
A seguito dell’invio della comunicazione sarà rilasciata, entro 5 giorni, una ricevuta che ne attesta la presa in carico oppure lo scarto, con l’indicazione delle relative motivazioni.
Attenzione: il mancato invio della comunicazione nei termini e con le modalità previsti rende l’opzione inefficace nei confronti dell’Agenzia delle entrate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Superbonus 110%, sconto in fattura o cessione del credito: opzione ent...