Stop cartelle agosto. Ma ripartono rate rottamazione-ter e Saldo e stralcio

E' quanto emerge dalle  comunica l'Agenzia delle Entrate-Riscossione che ha diffuso le FAQ sulle novità introdotte dal decreto Sostegni Bis

Confermato lo stop delle cartelle esattoriali ad agosto, ma ripartono le rate della rottamazione-ter e del Saldo e Stralcio, che dovranno essere saldate entro il 31 luglio. Data effettiva il 2 agosto poiché la scadenza cade di sabato e, considerando i consueti 5 giorni di tolleranza, la scadenza passa al 9 agosto. E’ quanto emerge dalle  comunica l’Agenzia delle Entrate-Riscossione che ha diffuso le FAQ sulle novità introdotte dal decreto Sostegni Bis.

Il rinvio riguarda circa 60 milioni di nuovi atti, che saranno dunque notificati a partire dal 1° settembre, prospettando un autunno “bollente” per l’ingorgo delle scadenze fiscali.

Ecco cosa pagare entro il 31 luglio

La scadenza del 31 luglio riguarda la rata della rottamazione-ter scaduta il 28 febbraio 2020, congelata a causa dell’emergenza sanitaria, e la rata del Saldo e stralcio scaduta il 31 marzo 2020.

A seguire, il 31 agosto è il termine ultimo di pagamento per la rata della rottamazione-ter scaduta il 31 maggio 2020, il 30 settembre il termine per le rate della rottamazione-ter e del Saldo e stralcio scadute il 31 luglio 2020 ed il  31 ottobre 2021 il termine per la rata della rottamazione-ter in scadenza il 30 novembre 2020.

Per tutte le rate scadute nel 2021 (febbraio, marzo, maggio e luglio 2021) resta confermata la scadenza del 30 novembre per il pagamento in “unica soluzione” , ma ne possono usufruirne solo coloro che effettueranno entro i nuovi termini il pagamento di tutte le rate scadute nel 2020.

Per ogni scadenza è prevista la possibilità di effettuare il pagamento avvalendosi anche dei 5 giorni di tolleranza aggiuntivi concessi dalla legge.

Cartelle congelate ad agosto

Cartelle congelate ad agosto grazie al decreto Sostegni bis, che ha prorogato la sospensione delle attività di riscossione fino al 31 agosto 2021. Le notifiche ripartiranno quindi il 1° settembre 2021.

Dopo la sospensione ci sarà poi un mese di tempo, fino al 30 settembre 2021, per procedere al versamento delle somme dovute e sarà possibile richiedere all’Agenzia delle Entrate Riscossione la rateizzazione degli importi.

E’ bene sapere che è stato anche esteso il numero di rate che comporta la decadenza dal piano di dilazione, che è stato portatio a 10 rate dalle 5 previste in precedenza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stop cartelle agosto. Ma ripartono rate rottamazione-ter e Saldo e str...