Stop aumento IVA nel DEF. Costerebbe 317 euro a famiglia

Il primo vero grande scoglio che dovrà affrontare il nuovo governo è quello di evitare il tanto temuto aumento Iva. L'intenzione è quella di neutralizzare le clausole di salvaguardia

Il pericolo dei rincari è il primo vero nodo fiscale della nuova legislatura. La clausole di salvaguardia sono infatti dietro l’angolo, con relativo aumento delle aliquote IVA del 10 e del 22 per cento che a conti fatti, come ha reso noto un’elaborazione del Sole 24 Ore, significherebbe un aumento di 317 euro a famiglia. Dal 10% l’aliquota intermedia passerebbe all’11,5% e quella ordinaria del 22 al 24,2%. Al DEF, il Documento di economia e finanza, il compito di neutralizzare le clausole.

Secondo la stessa simulazione, i rincari medi mensili potrebbero toccare quota 26,43 euro al mese e l’importo più alto in valore assoluto lo pagherebbero le coppie con due figli (439 euro), anche se quelle con tre o più bambini riuscirebbero a sfruttare un minimo di economie di scala.

Lo stop alle clausole di salvaguardia sarebbe comunque messo nero sua bianco, anche se il documento di programmazione economica dovesse essere approvato in forma light dal governo dimissionario. In teoria, il DEF dovrebbe essere approvato dal CdM entro il 10 aprile. I casi sono due:

  • la scadenza non viene rispettata e si attende che ad approvarlo sia il prossimo Governo, in questo caso a Bruxelles arriverebbe un documento con la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia sull’aumento IVA;
  • il 10 aprile l’attuale Governo (in carica solo per il disbrigo degli affari correnti) approva il DEF in forma sintetica recependo il quadro già previsto e aggiornandolo a legislazione vigente, in questo caso resta il problema delle clausole di salvaguardia che, se non disinnescate (o congelate), fanno salire l’IVA nel 2019 al 24,2% (e all’11,5% per l’aliquota media).

Le forze politiche rappresentate in Parlamento sono tutte concordi sulla necessità di sterilizzare le clausole IVA per il 2019. Quindi, se il Governo Gentiloni approverà il DEF, lo farà inserendo nel testo da inviare a Bruxelles l’indicazione sulla sterilizzazione della clausola, con coperture che saranno trovate dal nuovo esecutivo.

Leggi anche:
Aumento IVA al 25%? Ecco quanto ci verrebbe a costare
Tutto sull’IVA
Fisco: nuovi controlli sui professionisti nel 2018
Tari 2018: i chiarimenti del Ministero
Fattura elettronica tra privati obbligatoria dal 2019. Ma è già caos
Il Concordato dei piccoli, l’alternativa vantaggiosa alla rottamazione
Irpef, che salasso per gli autonomi! Versano più di dipendenti e pensionati
Detrazione IVA e deducibilità dei costi auto 2018

Stop aumento IVA nel DEF. Costerebbe 317 euro a famiglia