Spesometro, esterometro e comunicazioni Iva: c’è la proroga al 30 aprile

Il decreto del Presidente del Consiglio fa slittare molti adempimenti fiscali, almeno quelli più attesi: esterometro, spesometro, Lipe, Iva

Il tanto atteso decreto per le proroghe fiscali delle scadenze di febbraio 2019 finalmente è arrivato. Il decreto del Presidente del Consiglio, firmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze il 25 febbraio, fa slittare molti adempimenti fiscali, almeno quelli più attesi: esterometro, spesometro, Iva. Il DPCM rinvia anche la scadenza delle Lipe, le liquidazioni periodiche Iva relativi al quarto trimestre 2018, per le quali inizialmente era stata confermata la scadenza del 28 febbraio.

Per spesometro ed esterometro viene confermato il rinvio dal 28 febbraio al 30 aprile 2019 della scadenza per la trasmissione delle due comunicazioni dei dati delle fatture, ma con una novità: per l’esterometro la proroga riguarda sia le fatture del mese di gennaio che quelle del mese di febbraio.

Ecco tutte le proroghe:

  • Spesometro: la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute relativa al secondo semestre 2018 è  stata prorogata al 30 aprile 2019; 
  • Esterometro, cioè la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute dall’estero relativa al mese di gennaio 2019. Anche in questo caso, per questo adempimento al debutto, si avrà tempo fino al 30 aprile;
  • Lipe – Comunicazione Iva delle liquidazioni periodiche: la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della Comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche Iva (Lipe) relativa al quarto trimestre 2018, sia per i contribuenti mensili che per quelli trimestrali, è stata invece prorogata al prossimo 10 aprile 2019.
  • Versamenti Iva per vendita su piattaforma elettroniche: slittano al 16 maggio, con la maggiorazione dello 0,4% , i versamenti dell’Iva per chi vende su piattaforme elettroniche tablet, Pc, console o telefoni cellulari.

I dati delle operazioni dei mesi di marzo e aprile 2019, invece, dovranno essere comunicati al Fisco entro il 31 maggio 2019.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spesometro, esterometro e comunicazioni Iva: c’è la proroga al ...