Manovra: Web tax, si cambia. Canone Rai a 90 euro

Arriva un nuovo pacchetto di 11 emendamenti alla manovra

Nuova serie di emendamenti alla Manovra all’esame del Parlamento: si va dalla conferma anche per il 2018 del canone Rai a 90 euro all’introduzione della legge sugli educatori socio-pedagogici e i pedagogisti fino all’anticipo dell’entrata in vigore delle nuove regole europee per la tracciabilità dei farmaci, con una norma transitoria che consente a quelli prodotti prima del 9 febbraio 2019 di essere commercializzati fino alla loro scadenza.

CAMBIA LA WEB TAX – La web tax cambia. La commissione Bilancio della Camera ha approvato nella notte l’emendamento al ddl bilancio presentato dal relatore, Francesco Boccia. Le modifiche introdotte dovrebbero consentire di far incassare all’erario un gettito maggiore rispetto alla prima versione (190 milioni di euro), con un’aliquota inferiore (3%). Il tributo, che scatterà nel 2019, non si applicherà sull’e-commerce e non sarà possibile recuperare il credito d’imposta, per le imprese che rischiano di subire una doppia imposizione.

POSTE – La commissione ha approvato anche l’emendamento che obbliga Poste a garantire il servizio universale per i pacchi fino a 5 chili (il tetto attuale è di 2 chili).

Leggi anche:

Manovra 2018, ecobonus fino all’85%. Caldaie, si cambia
Statali: se c’è un assenteista paga tutto l’ufficio

 

Manovra: Web tax, si cambia. Canone Rai a 90 euro