Manovra, mistero IVA. Aumenterà nel 2020?

Nel Def si parla di "riduzione degli aumenti dell'Iva per 5,5 miliardi e 4,4 miliardi", rispettivamente nei due anni

La domanda non è banale: nella nota di aggiornamento al Def il governo ha neutralizzato l’aumento dell’Iva dato dalle clausole di salvaguardia? O la formula “riduzione degli aumenti dell’Iva” significa l’ammissione della stangata cui andiamo incontro?

Numeri
Per il 2020 e il 2021 gli obiettivi di deficit/Pil sono del 2,1% e dell’1,8 per cento. Lo ha ricordato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, illustrando la Nota di aggiornamento al Def in Parlamento. “Trovera’ spazio anche qui – ha detto – la riduzione degli aumenti dell’Iva per 5,5 miliardi e 4,4 miliardi”, rispettivamente nei due anni. Dunque per scongelare le clausole di salvaguardia il governo avrebbe dovuto stanziare 12,5 miliardi all’anno, invece ne prevede meno della metà. E così da gennaio 2020 l’Iva passerà dall’attuale 22% al 24,2% nel 2019 per passare al 25% nel 2021. Aumenti anche per quanto riguarda l’aliquota ridotta applicata ai servizi turistici, a diverse operazioni edilizie e ad alcuni prodotti alimentari: si passerà dall’11,5% nel 2019 al 12% nel 2020.

Neutralizzati dunque gli aumenti nel 2019, la neutralizzazione per i due anni successivi è solo “parziale”. Come del resto era già stato messo nero su bianco nel Def: “Gli aumenti di Iva e accise previsti dalla legislazione vigente per gli anni 2020 e 2021 verranno parzialmente cancellati, rinviando al Programma di Stabilità 2019 la definizione di interventi di revisione della spesa corrente e di miglioramento della riscossione delle imposte che consentano la completa eliminazione delle clausole di salvaguardia”.

Resta una labile speranza che l’anno prossimo il governo possa reperire quei 15,5 miliardi di euro necessari a scongiurare l’aumento. Miliardi che però al momento mancano all’appello, come ha ammesso lo stesso Tria. senza dimenticare che che, sempre nella Nadef, si legge: “Ulteriori aumenti di gettito arriveranno da modifiche di regimi agevolativi, detrazioni fiscali e acconti. Sarà introdotta la trasmissione elettronica degli scontrini e si interverrà sulle tasse ambientali”.

Leggi anche:
Spread, dietro i Cir si nasconde una patrimoniale?
Manovra: Tria conferma i numeri, Salvini lo smentisce
Def ancora nei guai: arriva la bocciatura dell’Ufficio parlamentare di bilancio
Il Def in Parlamento e a Bruxelles. Numeri e misure della Manovra
Tasse, pensioni, reddito: tutti i numeri della legge di Bilancio

Manovra, mistero IVA. Aumenterà nel 2020?