Manovra, via libera a plastic tax e sugar tax. Addio superticket

Tra le misure della manovra ci sono anche plastic tax e sugar tax, oltre alla definitiva abolizione del super ticket sanitario a partire dal primo settembre 2020

Tra le misure della manovra contenute nel testo concordato nel corso del vertice di maggioranza di martedì ci sono anche plastic tax e sugar tax, oltre alla definitiva abolizione del super ticket sanitario dal primo settembre 2020.

Manovra, in arrivo la plastic tax

Arriva la plastic tax, un’imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego, che hanno o sono destinati ad avere funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari. L’imposta è fissata nella misura di 1 euro per chilogrammo di materia plastica e non è dovuta per i prodotti risultino compostabili.

Nel ddl viene inserita la sugar tax: a cosa si applica

Viene istituita un’imposta sul consumo di bevande con zuccheri aggiunti. Nel dettaglio, viene “istituita una imposta sul consumo delle bevande analcoliche” ossia “i prodotti finiti e i prodotti predisposti per essere utilizzati come tali previa diluizione, rientranti nelle voci NC 2009 e 2202 della nomenclatura combinata dell’Ue, condizionati per la vendita, destinati al consumo alimentare umano, ottenuti con l’aggiunta di edulcoranti e aventi un titolo alcolometrico inferiore o uguale a 1,2 per cento in volume”. Nel provvedimento si prevede che l’imposta di queste bevande sia “fissata nelle misure di euro 10,00 per ettolitro, per i prodotti finiti; di euro 0,25 per chilogrammo, per i prodotti predisposti ad essere utilizzati previa diluizione”.

Sugar tax: a cosa non si applica

L’imposta, si legge, “non si applica alle bevande edulcorate cedute direttamente dal fabbricante nazionale per il consumo in altri Paesi dell’Ue ovvero destinate, dallo stesso soggetto, ad essere esportate. Sono esenti dall’imposta le bevande edulcorate il cui contenuto complessivo di edulcoranti sia inferiore o uguale, rispettivamente, a 25 grammi per litro” per i prodotti finiti e “a 125 grammi per chilogrammo, per i prodotti” predisposti ad essere utilizzati previa diluizione. Il contenuto complessivo di edulcoranti contenuti nelle bevande, si legge ancora, “è determinato con riferimento al potere edulcorante di ciascuna sostanza”.

Chi effettua i controlli

Le attività di accertamento, di verifica e di controllo dell’imposta, si sottolinea, “sono demandate all’Agenzia delle dogane e dei monopoli. I funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e gli appartenenti alla Guardia di finanza hanno facoltà di accedere presso gli impianti di produzione, di condizionamento o di deposito di bevande edulcorate al fine dell’acquisizione degli elementi utili ad accertare la corretta applicazione delle disposizioni di cui al presente articolo; gli stessi possono prelevare campioni anche ai fini della determinazione del contenuto complessivo di edulcoranti presenti nelle predette bevande”.

Sanzioni per chi non paga la tassa: a quanto ammontano

Il mancato pagamento dell’imposta, si legge ancora, è punito con la sanzione amministrativa “dal doppio al decuplo dell’imposta evasa non inferiore comunque a euro 500,00. In caso di ritardato pagamento dell’imposta si applica la sanzione amministrativa pari al 30 per cento dell’imposta dovuta, non inferiore comunque a euro 250,00”. Per la tardiva presentazione della dichiarazione e per ogni altra violazione delle disposizioni del presente articolo e delle relative modalità di applicazione, “si applica la sanzione amministrativa da euro 500,00 ad euro 5.000,00”.

Addio al superticket sanitario

Addio al super ticket sanitario, ma dal primo settembre 2020. Per compensare le minori entrate il livello del finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale standard, cui concorre lo Stato, di conseguenza è incrementato di 185 milioni di euro per l’anno 2020 e di 554 milioni di euro annui a decorrere dal 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra, via libera a plastic tax e sugar tax. Addio superticket