Manovra: bonus fiscali a chi paga idraulico, parrucchiere e ristoranti con carta

Allo studio nuove detrazioni riservate ad alcune spese come quelle per l’idraulico o il parrucchiere a condizione che siano pagate con moneta elettronica

Bonus per idraulico, parrucchiere e ristorante, con incentivi a chi paga con la carta di credito e il bancomat. E’ una delle l’ipotesi allo studio per la prossima Manovra. Al momento si tratta di ipotesi, ancora nulla di concreto nè tanto meno scritto nero su bianco, ma a ore dovrebbe diventare pubblico il testo della Manovra, e se ne saprà di più.

Il Governo punterebbe anche a escludere dalle detrazioni chi ha redditi superiori a 100-120mila euro. A fare da contraltare, però, ci sarebbe una nuova detrazione (si riflette se al 10% o al 19% come gli altri sconti fiscali) su una serie di nuove spese, dall’idraulico al parrucchiere, al ristorante, di cui beneficerà solo chi fa pagamenti tracciabili.

Una versione rivista e corretta in chiave contrasto di interessi dell’idea iniziale del cashback, ossia la restituzione delle cifre spese e pagate con moneta elettronica.

Archiviata l’ipotesi di cashback su tutti gli acquisti con moneta elettronica, tramontato insieme all’idea di una rimodulazione dell’Iva, si fa strada infatti una nuova detrazione (al 10% o al 19%) su una serie di nuove spese, in aree “più a rischio evasione”, di cui beneficerà solo chi fa pagamenti tracciabili.

Anche le altre detrazioni, quelle già in vigore, dalla scuola o lo sport per i figli, alle spese mediche a quelle per i funerali, potrebbero essere legate alla tracciabilità della spesa, sulla falsariga di quanto già accade con i vari bonus per le ristrutturazioni edilizie.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra: bonus fiscali a chi paga idraulico, parrucchiere e ristoranti...