Lotteria degli scontrini: tutto rimandato al 2021

Sarebbe dovuta partire a luglio, ma l’emergenza Coronavirus ha portato il governo a far slittare la sua entrata in vigore fino a gennaio 2021

La partenza della lotteria degli scontrini era prevista per il primo luglio 2020, ma il decreto Rilancio ha stabilito il rinvio al primo gennaio 2021.

L’emergenza da Covid-19, con la chiusura di gran parte degli esercizi commerciali e la limitazione degli spostamenti non essenziali, ha reso e rende ancora difficoltosa la distribuzione e l’attivazione dei registratori telematici, mettendo a rischio la possibilità per la totalità degli esercenti con volume d’affari inferiore a 400.000 euro di dotarsi di tale strumento e, quindi, poter trasmettere i dati della lotteria a partire dalla prevista data del 1° luglio.

Lotteria degli scontrini, i motivi del rinvio

Nella relazione illustrativa del decreto si spiega che la proroga è stata resa necessaria per la situazione di emergenza sanitaria causata dal Covid-19, che ha portato alla chiusura di gran parte degli esercizi commerciali. Ciò ha provocato una difficile distribuzione e attivazione dei registratori telematici, “mettendo a rischio la possibilità per la totalità degli esercenti con volume d’affari inferiore a 400mila euro di dotarsi di tale strumento e, quindi, poter trasmettere i dati della lotteria a partire dal primo luglio”.
Il rinvio della lotteria viene motivato dalla necessità di non creare confusione tra i contribuenti, che potrebbero non comprendere “i motivi dell’impossibilità di partecipare alla lotteria per acquisti effettuati da taluni operatori, discriminando questi ultimi non per loro colpa ma per la situazione emergenziale in corso e creando false aspettative dei cittadini che si ripercuoterebbero sull’efficacia della lotteria stessa”.

Lotteria degli scontrini, slittano le estrazioni

Le estrazioni previste per il 2020 erano su base mensile e una su base annuale. Dal 2021, poi, erano previste anche le estrazioni settimanali ma, probabilmente, slitterà tutto. L’estrazione annuale prevede un premio da un milione di euro, mentre i premi mensili sono tre da 30mila euro ciascuno. Per le estrazioni settimanali erano previsti sette premi da 5mila euro. In caso di pagamenti elettronici, si partecipa a estrazioni con premi più ricchi: quello annuale è da cinque milioni di euro per i cittadini, affiancato da un premio di un milione di euro per l’esercente presso cui è stato effettuato l’acquisto. I premi mensili per i pagamenti tracciabili previsti sono 10, da 100mila euro per i cittadini e da 20mila euro per gli esercenti. Infine, quelli settimanali sono 15: da 25mila euro per i cittadini e da 5mila euro per i negozianti.

Lotteria degli scontrini, non cambiano le regole

Le regole per partecipare alla lotteria degli scontrini rimangono le medesime: partecipano solo le persone fisiche (maggiorenni e residenti nel territorio dello Stato) che effettueranno acquisti di beni e servizi al di fuori dell’esercizio d’impresa, arte o professione.

Oltre agli scontrini dei prodotti, per partecipare alla lotteria degli scontrini sarà necessario iscriversi al portale Lotteria Scontrini dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, seguire le istruzioni e ottenere il cosiddetto “codice lotteria”, un codice un QR code associato al proprio codice da mostrare all’esercente. Al momento dell’acquisto bisognerà mostrare il proprio codice lotteria al negoziante, che lo assocerà allo scontrino, trasformandolo di fatto in un biglietto della lotteria.

I biglietti virtuali saranno caricati sul portale dedicato fornendo il proprio codice lotteria al momento degli acquisti – si attiveranno in ragione di uno ogni euro di spesa.

Il “gioco” prevede che i consumatore inserisca nel portale i propri dati per ottenere il ‘codice lotteria’ che va fornito all’esercente al momento dell’acquisto, garantendo la tutela dei propri dati personali. Sempre sul portale si potranno vedere le vincite assegnate e, entrando con un pin personale (come Spid), anche il risultato per ciascuno dei propri scontrini. In ogni caso, è previsto che i vincitori siano avvertiti dall’Agenzie delle entrate con una raccomandata oppure sulla Pec, la posta certificata. Avranno poi 90 giorni per incassare la vincita.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lotteria degli scontrini: tutto rimandato al 2021