Legge 104: per gli incapienti arriva il bonus auto

Confermata l'esenzione dal pagamento del bollo auto e imposta di trascrizione al PRA per disabili e familiari incapienti

I familiari dei disabili sono esentati dal pagamento di bollo auto e imposta di trascrizione al PRA dovuta alla registrazione dei passaggi di proprietà (IPT), nel caso in cui questi risultino incapienti. L’esenzione è presente tra le agevolazioni previste dalla normativa vigente per le categorie protette.

In merito – si legge sul sito delle piccole-media imprese pmi.it – si è recentemente espressa l’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello (n. 917-335/2017) sottoposto dal legale di un contribuente in collaborazione con il PRA di Lecce. Il dubbio riguardava in particolare i familiari che non possano attestare tramite dichiarazione dei redditi che il disabile è fiscalmente a carico, perché incapienti e quindi esonerati dall’obbligo dichiarativo.

L’agenzia chiarisce quindi che gli incapienti possono fruire delle agevolazioni previste per le categorie protette e per i loro familiari attestando che si tratta di disabile fiscalmente a carico, esibendo lo stato di famiglia ed il modello ISEE, oppure un’autocertificazione del reddito.

Leggi anche:
Legge 104, i permessi non riducono le ferie
Legge 104, come usufruire dei permessi in caso di part time
Permessi legge 104, arriva il preavviso di tre giorni per gli statali 
Legge 104, ecco quando si rischia la sospensione per abuso
Legge 104, come usarla

Legge 104: per gli incapienti arriva il bonus auto