Imu, rimborso della rata di giugno: a chi spetta e come fare domanda

Imu, il governo Draghi ha stanziato 100 milioni di euro da destinare a rimborsi per quei proprietari di immobili con inquilini morosi sotto sfratto

Affitti con morosità, arriva il rimborso dell’Imu versata a giugno. Il governo Draghi ha stanziato 100 milioni di euro da destinare a rimborsi Imu per quei proprietari di immobili con inquilini morosi sotto sfratto. Gli immobili interessati sono circa 120mila.

Per beneficiare del rimborso bisognerà fare domanda al Comune e, anche ai fini dell’esenzione, sarà necessario presentare la dichiarazione Imu.

Imu, a chi spetta il rimborso

I contribuenti che hanno pagato l’Imu e che potranno chiedere i rimborsi previsti dal decreto Sostegni bis sono, secondo Il Sole 24 Ore, non meno di 120 mila. Si tratta degli sfratti per morosità (che negli ultimi 10 anni rappresentano circa il 90% del totale degli sfratti convalidati) sospesi nel biennio 2020-2021.

In particolare, potranno fare domanda di rimborso della prima rata dell’Imu 2021 i contribuenti possessori di immobili concessi in affitto e che abbiano ottenuto l’emissione di un provvedimento di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, in caso di esecuzione sospesa fino al 30 giugno 2021.

L’esenzione si applica anche ai contribuenti titolari di immobili oggetto di sfratto dopo il 28 febbraio 2020, in caso di sospensione delle procedure esecutive fino al 30 settembre o il 31 dicembre 2021.

 

Imu, come chiedere il rimborso

Nella domanda di rimborso Imu occorre indicare:

 

  • il possesso dell’immobile;
  • la concessione dello stesso in locazione a uso abitativo;
  • gli estremi della convalida di sfratto per morosità entro il 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa sino al 30 giugno 2021 oppure una convalida di sfratto per morosità successivamente al 28 febbraio 2020, la cui esecuzione è sospesa fino al 30 settembre 2021 o fino al 31 dicembre 2021;
  • gli estremi del versamento della prima o unica rata Imu 2021;
  • l’importo di cui si chiede il rimborso;
  • le proprie coordinate bancarie.

Inoltre, tutti quelli che tutti quelli che faranno istanza di rimborso dovranno presentare entro il 30 giugno 2022 la dichiarazione Imu  attestando il possesso dei requisiti che danno diritto all’esenzione 2021 e l’importo del rimborso, nello spazio dedicato alle annotazioni del modello di dichiarazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Imu, rimborso della rata di giugno: a chi spetta e come fare domanda