Flat tax, Salvini: “Pronto un piano da 30 miliardi di euro”

Poi il leader della Lega lancia il monito alla Ue: a proposito della lettera per il debito: “Finito il tempo dei richiami”

Trenta miliardi di euro, questa è la proposta documentata centesimo per centesimo che siamo pronti a portare in Consiglio dei Ministri e in Parlamento studiata dagli economisti della Lega” per la “riduzione fiscale, la tassa piatta sui redditi delle imprese e delle famiglie almeno fino a 50mila euro”. È quanto ha ribadito Matteo Salvini in diretta Facebook.

La priorità è la riduzione delle tasse. Non tasseremo la casa, non tasseremo i conti correnti e non aumenteremo l’Iva”, ha affermato il ministro dell’Interno e leader della Lega.

E ha mandato un messaggio alla Ue: “È finito il tempo delle letterine, dei richiami” a proposito della lettera che la Ue sta per inviare all’Italia per il debito.

“Adesso vediamo se arriva la letterina – ha detto ancora Salvini – e ci multano per i debiti del passato chiedendoci 3 miliardi. Vi pare che in un momento storico in cui c’è una disoccupazione giovanile del 50% in alcune regioni italiane, in cui dobbiamo assumere in fretta medici e infermieri, da Bruxelles qualcuno in nome di regole del passato ci chieda 3 miliardi di multa e a settembre 20 miliardi di aumento di tasse? Ogni mia energia sarà usata per cambiare queste regole vecchie e superate. Il voto di domenica è stato una sfiducia nei confronti dell’Europa fondata sui tagli. Ora, se vogliono, i leader si mettono al tavolo e mettono al centro il lavoro, il tasso di disoccupazione, l’economia reale rispetto allo spread e alla finanza”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Flat tax, Salvini: “Pronto un piano da 30 miliardi di euro&#8221...