Fisco, MEF: entrate tributarie e contributive crescono del 9,7% nei primi 9 mesi 2021

(Teleborsa) – Il Ministero dell’economia e delle finanze (MEF) ha comunicato che le entrate tributarie e contributive nei primi nove mesi dell’anno hanno mostrato una crescita del 9,7% (+45.655 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2020. Il dato tiene conto della variazione positiva dell’11,5% (+35.432 milioni di euro) delle entrate tributarie e della crescita delle entrate contributive del 6,3% (+10.223 milioni di euro). Viene sottolineato che il confronto tra il risultato dei primi nove mesi del 2021 e quello del corrispondente periodo dell’anno precedente presenta elementi di disomogeneità che riflettono gli effetti delle misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria nelle quali rientrano sospensioni, riduzioni o recupero dei versamenti per diverse tipologie d’imposta.

Le entrate tributarie

Le entrate tributarie nei primi nove mesi del 2021 evidenziano una crescita pari a 35.432 milioni di euro (+11,5%) rispetto allo stesso periodo del 2020. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il gettito delle imposte contabilizzate al bilancio dello Stato registra una crescita sostenuta (+37.367 milioni di euro, +12,3%), mentre risultano in flessione gli incassi da attività di accertamento e controllo (-674 milioni di euro, -10,9%). Il gettito relativo alle entrate degli enti territoriali mostra una variazione positiva (+4.285 milioni di euro, +13,3%). Le poste correttive – che riducono le entrate del bilancio dello Stato – risultano in aumento di 5.546 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2020 (17%).

Le entrate contributive

Gli incassi contributivi dei primi nove mesi del 2021 sono risultati pari a 173.238 milioni di euro, in aumento di 10.223 milioni di euro (+6,3%) rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Le entrate contributive dell’INPS ammontano a 161.177 milioni di euro, in aumento di 9.384 milioni di euro rispetto al 2020 (+6,2%). A tale risultato concorrono sia le entrate contributive del settore privato, (che risultano in crescita del 7,5%) sia quelle delle gestioni dei lavoratori dipendenti pubblici (+2,2 % rispetto al 2020). I premi assicurativi dell’INAIL ammontano a 5.502 milioni di euro, in diminuzione del 7,8% rispetto al corrispondente periodo del 2020.

Le entrate contributive degli Enti previdenziali privatizzati risultano pari a 6.559 milioni di euro, in aumento di 1.304 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Tale andamento, viene sottolineato, è significativamente influenzato dalla ripresa graduale dell’attività economica nonché dalle sospensioni dei versamenti dei contributi deliberate a partire dal mese di marzo 2020 dai singoli Enti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fisco, MEF: entrate tributarie e contributive crescono del 9,7% nei pr...