Dichiarazione dei redditi: i dati dell’Agenzia Entrate sugli Italiani

Sono 40,9 milioni i contribuenti che hanno compilato la dichiarazione dei redditi nel 2017: ecco i dati dell'Agenzia delle Entrate

Cosa dice la dichiarazione dei redditi sul mercato del lavoro e di cosa possono permettersi gli Italiani? Dati interessati quelli emersi da quanto raccolto dall’Agenzia delle Entrate.  A partire dal numero di documenti contabili consegnati al Fisco dai cittadini. Sono 40,9 milioni i contribuenti  che hanno compilato la dichiarazione dei redditi  nel 2017, ovvero per il lavoro eseguito nel 2016.

Dai numeri, inoltre, risulta che c’è stato un aumento di circa 100mila persone (pari allo 0,25 per cento) che hanno presentato la dichiarazione. L’imposta netta, invece, è stata pari a 156 miliardi. Il reddito complessivo dichiarato si è attestato intorno agli 843 miliardi di euro. Cresce il reddito nazionale e sale, quindi, anche  quello medio, con un’impennata di circa l’ 1,2 per cento in più se confrontato con quello del 2016, la media, quindi, sfiora i 21mila euro.

Quasi la metà dei contribuenti, però, dichiara un reddito sotto i 15mila euro. Pochi i “Paperoni”: sopra ai 300mila euro, invece, solo lo 0,1 per cento della popolazione contributiva italiana: ovvero 35mila perone.

Chi ha il reddito medio più elevato vive in Lombardia (24,750 euro), tallonato da Bolzano (23,450). Mentre il reddito medio più basso lo hanno gli abitanti della Calabria con 14,950 euro.

I lavoratori autonomi sono coloro che possono vantare il reddito medio più elevato, che si aggira sui 41,740 euro. I titolari di ditte individuali, invece, si aggirano sui 21,080 euro, arrivano a  20,680 euro i lavoratori dipendenti. I pensionati si fermano a un reddito medio di 17,170 euro.

Dai dati raccolti dall’Agenzia delle Entrate, ecco come sono distribuite le fasce reddituali in Italia nel 2017. Il 45 per cento dei contribuenti è stato inserito nella fascia fino a 15mila euro. Il 50 per cento, invece, rientra in quella superiore, che va quindi dai 15 ai 50mila euro. I restanti dichiarano più di 50mila euro.  In questa fascia è emerso un aumento rispetto ai dati rilevati dalle dichiarazioni del 2016. È cresciuto di 38mila persone il numero fra coloro che dichiarano più di 50mila euro di reddito.

La prossima dichiarazione dei redditi 2018 prevede la scadenza fissata per il 9 luglio per chi trasmette il 730 ordinario, al 23 luglio per il 730 precompilato. Per quanto riguarda invece la scadenza del modello ex Unico – Redditi si passa dal 30 settembre al 31 ottobre 2018.

Dichiarazione dei redditi: i dati dell’Agenzia Entrate sugli&nbs...