Detrazione spese universitarie 2021: gli importi massimi detraibili

Ecco un riepilogo degli importi e dei limiti per il periodo di imposta 2020 fissati nel decreto MIUR

Il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, con il decreto del 30 dicembre 2020 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 44 del 22 febbraio 2021) ha individuato i limiti delle tasse e dei contributi di iscrizione alle università non statali detraibili in sede di modello 730/2021 (redditi 2020).

Come è noto, le spese di istruzione universitarie sostenute nel 2020 sono detraibili in misura pari al 19% dell’ammontare totale sostenuto. Mentre per le università pubbliche la detrazione si applica senza limiti, per le università non statali italiane e straniere si deve tener conto delle soglie massime che vengono stabilite annualmente con decreto del MIUR.

 Per l’anno di imposta 2020, il Ministero ha stabilito i seguenti importi massimi detraibili:

detrazioni universitarie

Oltre alle tasse e ai contributi di iscrizione per la frequenza dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico delle università non statali, sono detraibili le spese sostenute dagli studenti iscritti ai corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello. Anche per questi ultimi il decreto del 30 dicembre 2020 ha fissato dei limiti, eccoli di seguito:

detrazioni universitarie

Nel caso in cui lo studente sostenga spese per corsi di laurea svolti presso università telematiche, per il calcolo del limite di spesa massima detraibile, occorre far riferimento all’area tematica del corso e, per l’individuazione dell’area geografica, alla regione in cui ha sede legale l’università. Qualora il corso di studi si tenga in una regione diversa rispetto a quella in cui l’università ha sede legale, ai fini della detrazione occorre far riferimento all’area geografica in cui si svolge il corso.

Nel caso in cui lo studente, nel medesimo periodo di imposta, sostenga spese presso università ubicate in diverse aree geografiche e per corsi appartenenti ad aree tematiche differenti, occorrerà prendere a riferimento il limite di spesa detraibile più alto tra quelli previsti dal decreto.

A cura di Giovanni Fanni, Dottore commercialista e Revisore contabile

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Detrazione spese universitarie 2021: gli importi massimi detraibili