Contributi colf e badanti: i nuovi importi 2021

L'Inps ha pubblicato le tabelle utili per il calcolo delle somme da versare in relazione ai rapporti di lavoro domestico

L’Inps ha comunicato i nuovi importi dei contributi dovuti per l’anno 2021 per i datori di lavoro che assumono e impiegano a tempo determinato o indeterminato colf e badanti, quindi i lavoratori domestici.

Le cifre dovute e i coefficienti di ripartizione da utilizzare per l’anno in corso sono riportati nella Circolare n. 9 del 25 gennaio 2021, che chiarisce che per il 2021 non c’è nessun cambiamento per quanto riguarda i valori delle fasce di retribuzione per calcolare i contributi dovuti.

Lavoro domestico, le fasce di retribuzione

Normalmente, le fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi tengono conto annualmente dell’indice di variazione dei prezzi al consumo stimato dall’Istat per famiglie di operai ed impiegati (FOI). Poiché, per il biennio 2019-2020, l’indice è risultato negativo (pari al -0,3%) nulla cambia rispetto allo scorso anno. Quindi, per l’anno 2021, sono state confermate le fasce di retribuzione pubblicate con la Circolare n. 17 del 6 febbraio 2020, su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2021 per i lavoratori domestici.

Se l’orario del lavoratore domestico non supera le 24 ore settimanali , le fasce di retribuzione cui corrispondono i relativi valori contributivi sono:

  • retribuzione oraria effettiva fino a 8,10 euro;
  • retribuzione oraria effettiva oltre 8,10 euro fino a 9,86 euro;
  • retribuzione oraria effettiva oltre 9,86 euro.

Se invece l’orario di lavoro è superiore a 24 ore settimanali il valore contributivo è fisso per tutte le ore retribuite.

Importi contributi senza addizionale

Importi contributi con addizionale

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Contributi colf e badanti: i nuovi importi 2021