Pagamento del bollo auto: come si verifica?

La tassa regionale sugli auto e motoveicoli deve essere pagata ogni anno: ecco come verificare se il pagamento è andato a buon fine

Il bollo dell’automobile è una tassa regionale che viene imposta su tutti gli autoveicoli e i motoveicoli che sono stati immatricolati in Italia. Non sempre le scadenze del pagamento sono tutte uguali: in alcune regioni, cadono in mesi differenti rispetto alla data di immatricolazione e il pagamento deve essere effettuato entro il mese successivo rispetto alla data di scadenza; per questo può essere necessaria una verifica del pagamento del bollo auto per non incorrere in sanzioni o per non rischiare di pagare due volte.

Recentemente il controllo del bollo auto è stato reso più semplice grazie alla possibilità di controllare se il bollo è pagato online attraverso i siti dell’Agenzia dell’Entrate e su quello dell’ACI.

Il bollo automobilistico: che cos’è e quali sono le scadenze

La tassa automobilistica è in vigore in Italia da oltre 70 anni e riguarda tutti gli autoveicoli e i motoveicoli. Le esenzioni sono previste in alcuni casi particolari, come per i veicoli di interesse storico che non circolano su strada. Nel caso in cui vengano utilizzati per circolare temporaneamente, come nei rally storici o nei raduni, deve essere versata una tassa temporanea.

Altre esenzioni o riduzioni temporanee possono essere stabilite per legge regionale come incentivi verso veicoli a minor impatto ambientale. Attualmente incentivi di questo genere sono previsti in Lombardia e in Piemonte. Quest’anno poi la legge Finanziaria ha previsto altre esenzioni, tra cui un’esenzione per coloro che hanno un’invalidità riconosciuta dalla legge 104. Per quanto riguarda invece la scadenza, bisogna fare una distinzione se si tratta del primo pagamento dopo l’immatricolazione, oppure di un rinnovo.

Prima scadenza dopo l’immatricolazione

Se si è appena immatricolato il veicolo e si versa il bollo per la prima volta, il pagamento deve essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese in corso. Per esempio, se la macchina viene immatricolata il 16 di settembre, la scadenza per bollo è il 30 settembre.

Rinnovi del pagamento

Negli anni successivi, il pagamento non avrà la stessa scadenza: ma dovrà essere rinnovato entro il mese successivo rispetto al mese di prima immatricolazione. Poiché è una tassa regionale, possono esserci variazioni locali. In Piemonte e Lombardia, infatti, ci sono 3 scadenze fisse:

  • se la scadenza è nel mese di aprile, il pagamento deve avvenire entro il 31 maggio;
  • se la scadenza è nel mese di agosto, il pagamento deve avvenire entro il 30 settembre;
  • se la scadenza è nel mese di dicembre, il pagamento deve avvenire entro il 20 gennaio dell’anno successivo.

Come fare il controllo del pagamento del bollo auto

Il metodo più semplice per fare la verifica del pagamento bollo è controllare se si è in possesso della ricevuta, sulla quale sono indicate sia la data di pagamento sia quella di scadenza. Se non la si possiede più, si può fare una ricerca del bollo auto online.

Controllo bollo auto sul sito dell’ACI

Da molti anni i dati dei pagamenti sono presenti sul sito dell’ACI (Automobile Club Italiano) che si presenta molto completo e di facile utilizzo. È sufficiente inserire la regione in cui il veicolo risulta immatricolato, il tipo di veicolo e il numero di targa per la verifica bollo auto. Verranno indicati l’importo della tassa e gli importi di eventuali sanzioni e interessi, nel caso in cui la scadenza non fosse stata rispettata. Si tratta di uno strumento di verifica del bollo affidabile, anche se i pagamenti molto recenti potrebbero non essere ancora stati registrati.

Controllo bollo auto sul sito dell’Agenzia dell’Entrate

Anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile il controllo del bollo con due modalità diverse.

  • Alla pagina Controllo del bollo con formula completa: come per il sito dell’ACI è necessario indicare il tipo di veicolo, la targa e la regione, ma in più bisogna anche indicare la data e l’anno di scadenza.
    Non è possibile farlo per la provincia di Bolzano.
  • Attraverso la pagina Interrogazione dei pagamenti effettuati: in questo caso è sufficiente indicare la targa del veicolo, il tipo di veicolo e la targa perché vengano indicati tutti i pagamenti.

Con questo sistema è possibile fare anche la verifica del pagamento del bollo auto negli anni precedenti. Il servizio per il momento è disponibile solo per Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Marche, Sicilia e Valle D’Aosta.

Altre verifiche online

Oltre a questi sistemi, esistono altre possibilità di controllo pagamento bollo che dipendono dalle singole regioni. Per esempio, la verifica pagamento bollo auto in Lombardia può essere effettuata anche sul sito della Regione Lombardia. Lo stesso servizio è offerto dai siti regionali di Liguria, Veneto, Puglia e Calabria. Per il Piemonte il bollo online è visibile sul sito SistemaPiemonte, che funziona come portale di tutti i servizi regionali al cittadino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pagamento del bollo auto: come si verifica?