Cinque per mille, ultimo giorno per presentare domanda: ecco come fare

Entro oggi enti e associazioni possono fare domanda per il 5 x mille: quali documenti presentare

Scade oggi la possibilità di presentare domanda per il 5 per mille, un’agevolazione dedicata a enti di volontariato e associazioni sportive dilettantistiche.

Il 5 per mille consente a enti del settore terziario di ricevere una quota dell’Irpef destinato dai contribuenti nella dichiarazione dei redditi. I contribuenti hanno infatti la possibilità di scegliere di destinare il 5 per mille dell’Irpef, in favore di quali enti o associazioni e per quali finalità. Anche chi ha ricevuto il Modello CU può comunque consegnare la busta contenente la scheda di destinazione del 5 per mille al Caf, al commercialista o al sostituto di imposta.

Per fare domanda, bisogna rispettare le modalità indicate dall’Agenzia delle Entrate. Possono fare domanda di iscrizione 5 per mille:

  • enti di volontariato nei quali sono comprese organizzazioni senza scopo di lucro iscritte nell’Anagrafe delle ONLUS, gli enti ecclesiastici delle confessioni religiose solo se l’attività svolta senza scopo di lucro, le organizzazioni non governative iscritte presso il Ministero degli Affari Esteri, le cooperative sociali iscritte nell’Albo nazionale delle società cooperative e consorzi di cooperative con la base sociale formata per il cento per cento dalle stesse cooperative sociali, le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali, le associazioni e fondazioni di diritto privato, iscritte nel registro delle persone giuridiche, iscritte come Onlus;
  • associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano: in esse deve essere presente il settore giovanile, affiliate alle Federazioni sportive nazionali o alle Discipline sportive associate o agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.

La domanda di iscrizione deve essere effettuata per via telematica tramite il sito web dell’Agenzia delle Entrate o attraverso intermediari autorizzati alla trasmissione telematica.
Alla domanda è necessario allegare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà al fine di attestare il possesso dei requisiti necessari per usufruire del 5 per mille. Va poi allegata copia del documento di identità di chi effettua la richiesta di iscrizione. La documentazione va consegnata all’Agenzia delle Entrate da parte degli enti di volontariato e al CONI da parte delle associazioni sportive dilettantistiche.

La domanda online si può compilare sul sito dell’Agenzia delle Entrate tramite l’apposito software, che consente di predisporre il tracciato telematico della domanda. La richiesta di ammissione al bonus da parte di enti di volontariato e associazioni sportive dilettantistiche deve essere presentata anche da chi l’ha già prodotta per gli anni passati.

La pubblicazione online degli elenchi degli enti e delle associazioni che hanno presentato la domanda di iscrizione verrà effettuata dall’Agenzia delle Entrate entro il 25 maggio. Gli elenchi distingueranno gli enti ammessi da quelli esclusi, l’importo e l’indicazione delle scelte attribuite, in modo tale che i contribuenti che hanno ricevuto il Modello CUD possano scegliere a chi destinare il 5 per mille.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cinque per mille, ultimo giorno per presentare domanda: ecco come fare