Bonus sanificazione, credito imposta disponibile sale al 47,1617%

È stata ricalcolata la percentuale di spettanza del bonus sanificazione a seguito del rifinanziamento dei fondi disponibili

Nicolò Cipriani Dottore Commercialista e Revisore Legale

È stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il provvedimento prot. 2020/381183 del 16 dicembre, che consente la compensazione oppure la cessione del maggior credito relativo al bonus sanificazione ed acquisto Dpi di cui all’art. 125 del Decreto Rilancio (D.L. 34/2020).

Si conclude così una lunga vicenda iniziata con il riconoscimento del credito d’imposta “teorico” pari al 60%, fino a un massimo di 60.000 euro, che ha subito le seguenti modifiche:

  • presentazione di apposita comunicazione delle spese ammissibili che è stata effettuata entro lo scorso 7 settembre (provvedimento Agenzia delle Entrate 10 luglio 2020 n. 259854);
  • determinazione della percentuale del credito d’imposta effettivamente fruibile pari al 15,6423% del credito d’imposta teorico pari al 60% dell’importo ammesso, determinato in rapporto alle risorse disponibili (provvedimento dell’11 settembre 2020 n. 302831);
  • anche per via delle proteste degli operatori, il decreto Agosto ha incrementato le risorse disponibili (ex art. 31, comma 4-ter del DL 14/08/2020 n. 104, conv. L. 13/10/2020 n. 126), facendole passare da 200 milioni a 603 milioni di euro a fronte di un fabbisogno riscontrato in seguito alle domande presentate pari a 1.278.578.142 euro;
  • determinazione della nuova percentuale che trova ufficialità nel provvedimento prot. 2020/381183 che riconosce un beneficio del 47,1617% del credito di imposta teorico spettante.

Il provvedimento precisa inoltre che ciascun beneficiario può visualizzare il credito d’imposta fruibile tramite il proprio cassetto fiscale accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Per meglio orientarsi tra le percentuali che si sono modificate nel corso del tempo, il contribuente può verificare l’ammontare del credito d’imposta fruibile seguendo l’esempio che si propone confrontandolo con i dati messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate:


Per poter fruire del bonus, l’Agenzia delle Entrate ha disposto il seguente codice tributo 6917 (risoluzione n. 52/E del 14 settembre 2020): “6917” denominato “CREDITO D’IMPOSTA SANIFICAZIONE E ACQUISTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE – articolo 125 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.

Nicolò Cipriani – Fisco 7

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus sanificazione, credito imposta disponibile sale al 47,1617%