Bonus mobili 2021: proroga e soglia di spesa a 16mila euro

Innalzata la soglia massima di spesa da 10.000 a 16.000 euro. Confermate per tutto il 2021 le regole per l’accesso al bonus. Ascolta il podcast

Davide Giampietri Dottore in Economia Aziendale, Ragioniere Commercialista e Revisore Legale

La legge di Bilancio 2021 ha prorogato la validità del bonus mobili per le spese sostenute nell’anno in corso, incrementando da 10.000 a 16.000 euro il limite massimo di spesa su cui calcolare la detrazione.

A chi spetta?

L’agevolazione spetta unicamente al contribuente che usufruisce della detrazione per le spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio quali:

  • manutenzione straordinaria (no quella ordinaria);
  • restauro e risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia;
  • ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza ordinaria;

ed è pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (nonché A per i forni), destinati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in 10 quote annuali di pari importo.

Ci sono particolari regole da rispettare?

Sì, i pagamenti devono essere effettuati con strumenti tracciabili quali bonifico, carta di credito o debito (eventualmente anche a rate tramite una finanziaria) e particolare attenzione deve essere prestata alla data di inizio dei lavori di recupero edilizio e alla data di acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici.

Per approfondire l’argomento clicca e ascolta il podcast di QuiFinanza a cura del Dottor Davide Giampietri, Dottore Rag. Commercialista, Revisore Legale, in collaborazione con Fisco7.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus mobili 2021: proroga e soglia di spesa a 16mila euro