Bollo auto, quali sono le sanzioni per chi non l’ha pagato ad agosto

I provvedimenti per chi doveva pagare il bollo auto ad agosto e verserà in ritardo, scattano a partire dal 1° di ottobre

C’è ancora un mese di tempo per pagare il bollo auto di agosto: la scadenza della tassa annuale dovuta da chiunque possegga un veicolo, era fissata al 31 del mese ma c’è tempo fino al prossimo 30 settembre del 2021 per mettersi in regola con i pagamenti.

Cosa succede, invece, se si paga in ritardo? Si va dagli interessi di mora fino alle sanzioni, che aumentano col crescere del ritardo. Ma il rischio è quello di veder cancellare il proprio veicolo dagli archivi del Pra.

Bollo auto non pagato, le sanzioni

I pagamenti del bollo auto seguono scadenze prefissate a seconda della tipologia del veicolo, dell’immatricolazione o degli eventuali passaggi di proprietà effettuati.

I provvedimenti per chi doveva pagare il bollo auto ad agosto e verserà in ritardo, scattano a partire dal 1° di ottobre: oltre al pagamento dell’importo originario si sommano gli interessi di mora e le sanzioni, che aumentano al crescere del ritardo.

Con un ritardo fino a 14 giorni dal termine ultimo, la sanzione è pari allo 0,1% del bollo. Nel caso di un ritardo superiore ai 90 giorni, la sanzione è pari al 3,75%.

Bollo auto non pagato, cosa succede se non si paga del tutto

Con il mancato versamento, più il tempo passa più si corrono dei rischi. Superati i tre anni, l’Agenzia delle Entrate manda al contribuente il primo avviso di pagamento, e nel caso non si risolva la situazione si è soggetti alla riscossione coattiva, che può implicare il fermo amministrativo del mezzo e il pignoramento del conto corrente.

Si rischia anche la cancellazione d’ufficio del veicolo dagli archivi del Pubblico registro automobilistico (Pra) nella Regione di appartenenza: a quel punto sarà in ogni caso necessario effettuare una nuova immatricolazione della vettura per poter circolare regolarmente (oltre a saldare i bolli non pagati).

Bollo auto, cosa verificare per evitare le sanzioni

Sul sito dell’Automobile Club d’Italia è possibile non solo effettuare la verifica bollo auto, ma anche procedere al pagamento del tributo. In questo caso l’operazione online prevede una commissione pari all’1,2%.

Si dovrà quindi cliccare sul link “bollo auto” posizionato sulla sinistra ed una volta aperta la pagina dedicata sarà necessario cliccare sul collegamento “assistenza bollo” presente in basso a destra.

Qualora si sia ricevuto l’avviso di pagamento del bollo auto da parte di una delle Regioni indicate nella pagina dedicata (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Umbria, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia Autonoma di Trento), sarà sufficiente indicare il proprio indirizzo mail, il numero della pratica, l’anno e la Regione dell’accertamento, il tipo di veicolo, ed il numero di targa per poi verificare il pagamento del bollo auto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bollo auto, quali sono le sanzioni per chi non l’ha pagato ad ag...