Aumenta IVA sulla patente: cosa cambia

Rincari Iva del 22% per chi prende la patente, ma anche per chi l’ha conseguita dal 2015 a oggi

La patente verrà a costare il 22% in più per l’Iva: lo stabilisce una risoluzione dell’Agenzia delle entrate.

Emanata sulla scorta di una recente sentenza della Corte di giustizia Ue (del 14 marzo 2019 nella causa C-449/17), la risoluzione delle Entrate ha revocato la prassi precedente: sino a ieri, nelle autoscuole, erano esenti dall’imposta le lezioni finalizzate al conseguimento della patente; ma ora si cambia. Le scuole guida soggette all’aumento potranno far pagare il sovrapprezzo ai clienti.

E l’aumento è retroattivo: chi, dal 2015, ha conseguito la patente, dovrà versare il 22% di Iva. Le autoscuole potranno contattare i vecchi allievi, e chiederanno loro di pagare l’arretrato.

In ogni caso, evidenzia l’Agenzia, non sono dovuti né interessi né sanzioni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aumenta IVA sulla patente: cosa cambia