5 per mille, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’elenco degli ammessi del 2016

Quasi 49mila gli enti del cinque per mille 2016; il settore più rappresentato e numeroso è quello del volontariato

Sono stati quasi 49mila gli enti  che hanno avuto accesso al 5 per mille 2016. L’elenco è consultabile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove è stato recentemente pubblicato, e comprende diversi settori: Onlus e volontariato, Ricerca scientifica, Ricerca sanitaria, Attività svolte dai Comuni e infine Associazione Sportive dilettantistiche.

In base alle scelte effettuate dai contribuenti, si è potuta stilare una classifica di preferenze. Nell’ambito di due settori, quelli che comprendono ricerca sanitaria e ricerca scientifica, si trova al primo posto l’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro). Nel volontariato invece è al primo posto Emergency, associazione umanitaria italiana fondata da Gino Strada e dalla moglie Teresa Sarti con Carlo Garbanti e Giulio Cristoffanini, seguita a ruota  da Medici senza frontiere, organizzazione privata internazionale che si occupa soccorso sanitario e assistenza medica nel mondo.

A pubblicare questi dati l’Agenzia delle Entrate, da cui emergono le preferenze di chi fa la dichiarazione in Italia.

Il cinque per mille è una quota dell’imposta Irpef che lo Stato suddivide tra enti che si occupano di attività che hanno risvolti importanti per la società. A stabilire la propria preferenza è il cittadino che lo fa al momento della dichiarazione dei redditi.

E per potere vedere le scelte effettuate basta visitare il sito internet dell’Agenzia delle Entrate nella sezione dedicata a questa quota. Lì si trovano gli elenchi  e anche le differenti categorie. Il totale, come detto, sfiora le 49mila realtà.

Ecco i numeri di ogni settore. Per il volontariato presenti 40.742 realtà, per quanto riguarda le associazioni sportive dilettantistiche si arriva al 7698, gli enti che si occupano di ricerca scientifica presenti nell’elenco pubblicato dall’Agenzia delle Entrate arrivano a 418, mentre ammontano a 108 quelli della sanità. I Comuni  destinatari del cinque per mille nel 2016 sono stati 8096, che hanno ricevuto un importo totale che supera i 15 milioni di euro. La scelta dell’Aric è stata espressa da tantissime persone: in ambito sanitario è stata scelta da oltre 374mila contribuenti, in ambito scientifico da oltre un milione. Che di traducono in 16,7 milioni di euro per il primo caso e in oltre 39,5 milioni per il secondo.

Emergency, prima nel mondo del volontariato, è stata scelta da 380mila persone, 279milioni invece hanno dato il loro cinque per mille a  Medici senza frontiere.

5 per mille, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’elenc...