Zucchi, prosegue la ristrutturazione del debito

Il Tribunale di Busto Arsizio ha dichiarato l’inammissibilità della domanda per la procedura di concordato preventivo di Zucchi, che ha confermato di voler proseguire l’attività di ristrutturazione del debito.

“Vincenzo Zucchi comunica che il Tribunale di Busto Arsizio, preso atto della mancanza del deposito della proposta di concordato, del piano e della documentazione e di un ricorso per l’omologazione di accordo di ristrutturazione ha dichiarato inammissibile il ricorso. Alla luce del fatto che il provvedimento non inficia il proseguimento da parte della società delle attività finalizzate a depositare quanto prima un nuovo accordo di ristrutturazione del debito, da realizzarsi nell’ambito dell’operazione di investimento da parte di Astrance Capital, la società – conclude la nota – conferma il proprio impegno nella prosecuzione di tale attività ristrutturativa”, si legge nella nota.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Zucchi, prosegue la ristrutturazione del debito