Zona Euro, l’attività industriale viaggia sui minimi degli ultimi 16 mesi

(Teleborsa) – Segnali di stagnazione per le imprese manifatturiere dell’Eurozona.

Secondo la stima flash, l’Indice Markit PMI composito dell’Eurozona della produzione è sceso a 52,9 punti dai 53 di aprile, attestandosi sul livello più basso degli ultimi 16 mesi.

L’indice Flash PMI delle Attività Terziarie nella zona Euro rimane fermo a 53,1 punti d come nel mese di aprile, mentre l’indice Flash PMI del Manifatturiero si posiziona a 51,5 punti dai 51,7 di aprile (valore minimo da 3 mesi).

A livello nazionale, ancora una volta la Germania ha assistito ad una crescita. Secondo la stima flash, l’Indice Markit PMI composito della Germania è salito a 54,7 punti dai 53,6 di aprile, attestandosi sul livello più alto degli ultimi 5 mesi.

Commentando i dati, Chris Williamson, Chief Economist presso Markit ha detto: “l’ulteriore deludente dato di maggio continua a dar prova di quanto la forte crescita economica del primo trimestre fosse solo temporanea. Il PMI sta segnalando una deludente espansione del PIL del secondo trimestre del solo 0.3%. Gli indici che generalmente anticipano le tendenze suggeriscono inoltre che, probabilmente, l’anno prossimo piuttosto che salire, la crescita s’indebolirà ulteriormente. I nuovi ordini ricevuti sono aumentati al tasso più debole in quasi un anno e mezzo. Inoltre il livello di ottimismo delle aziende circa l’attività futura è sprofondato al livello più basso da luglio 2015”.

Zona Euro, l’attività industriale viaggia sui minimi degli ultimi 16 mesi
Zona Euro, l’attività industriale viaggia sui minimi degl...