Zona Euro, indice IFO ai minimi del 2016 nel 4° trimestre

(Teleborsa) – In deciso calo nel 4° trimestre dell’anno l’indice economico della zona euro dell’IFO tedesco, che si è portato a 6,6 punti da 19,6 punti attestandosi sul livello più basso da metà 2016. Lo comunica l’IFO, segnalando che gli esperti hanno rivisto al ribasso le loro valutazioni sia della situazione economica attuale sia delle loro aspettative in modo significativo. L’economia dell’area dell’euro si sta muovendo in acque agitate.

In Italia e in Spagna, in particolare, le valutazioni degli esperti sono crollate. In Germania e in Francia le aspettative sono rimaste pressoché invariate, mentre le valutazioni dell’attuale situazione economica si sono leggermente deteriorate. Nei Paesi Bassi, per contro, sono migliorate le valutazioni sull’attuale situazione economica.

Gli esperti hanno ridimensionato le loro aspettative di esportazione per l’area dell’euro, riflettendo le convinzioni che gli ostacoli al commercio sono cresciuti. Allo stesso tempo, un numero maggiore di esperti ritiene che i tassi d’interesse a breve e lungo termine aumenteranno nei prossimi sei mesi e che il dollaro USA continuerà a rafforzarsi. Il tasso di inflazione previsto per quest’anno è stato portato dall’1,7% all’1,8%. La fiducia degli esperti nella politica economica ha continuato a evaporare.

(Foto: Avij CC BY-SA 3.0)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Zona Euro, indice IFO ai minimi del 2016 nel 4° trimestre