Zona Euro, effetto Brexit sulla fiducia dei consumatori, più ottimisti gli imprenditori

(Teleborsa) – Migliora leggermente, ma più del previsto la fiducia dell’economia di Eurolandia. A luglio, l’indice che misura il sentiment è risultato pari a 104,6 punti dai 104,4 punti di giugno. Il sentiment economico risulta anche superiore alle attese degli analisti che avevano stimato 103,7 punti.

Il dato è reso noto la Direzione Generale degli Affari Economici e Finanziari della Comunità europea (DG ECFIN), che ha segnalato anche una stabilizzazione del clima affari.

Peggiora, invece, la fiducia nel complesso dell’Unione Europea, con l’indice del sentiment generale sceso a 104,8 da 105,7 punti, sulla scia dell’effetto per la vittoria della Brexit al referendum britannico, lo scorso 23 giugno.

Per quanto riguarda le componenti dell’indice per l’Eurozona, la fiducia dei consumatori segna un peggioramento (da -7,2 a -7,9). In miglioramento, invece, quella dell’industria (a -2,4 da -2,8), il clima nei servizi (a 11,1 da 10,9), assieme a quella del commercio (da 0,8 a 1,8) e al sentiment delle costruzioni (da -18,2 a -16,3).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Zona Euro, effetto Brexit sulla fiducia dei consumatori, più ottimist...