Zew precipita su scandalo Volkswagen e debolezza economie emergenti

Dopo la crisi dei mercati emergenti, lo scandalo Volkswagen dà un colpo alla percezione sulle prospettive economiche della Germania, prima economia dell’Eurozona e mercato leader nel Continente. Lo segnala l’indice ZEW, un indicatore anticipatore del sentiment dell’economia nei prossimi mesi, che ad ottobre è crollato a 1,9 punti dai 12,1 punti di settembre, riportando il sesto calo consecutivo.
Il dato, elaborato dall’Istituto di ricerca tedesco ZEW Institute, disattende completamente le stime degli analisti che erano per un decremento più contenuto a 6 punti.

“Lo scandalo dei gas di scarico della Volkswagen e la debole crescita dei mercati emergenti hanno frenato le prospettive economiche della Germania. Tuttavia l’andamento dell’economia è ancora buono e l’economia dell’area euro continua a recuperare. Questo renderà piuttosto improbabile che l’economia tedesca possa scivolare in recessione”, ha dichiarato il presidente dell’istituto Clemens Fuest.

Non migliora neanche l’indice relativo al sentiment sulla situazione economica attuale che arriva a 55,2 punti dai 67,5 precedenti, mentre l’indice del clima relativo alla Zona Euro è scivolato parallelamente a quello tedesco a 30,1 punti da 33,3 punti.

Zew precipita su scandalo Volkswagen e debolezza economie emergen...