Zephyr S di Airbus stabilisce primato per aerei a energia solare

(Teleborsa) – L’aereo a energia solare e senza pilota Zephyr S, sviluppato da Airbus, ha stabilito il nuovo primato di permanenza in volo per un velivolo alimentato da questa unica fonte di energia. Zephyr S, che sfrutta la radiazione solare per alimentare i due motori a elica di cui è dotato, è rimasto in aria 25 giorni, 23 ore e 57 minuti, sfruttano appieno l’energia immagazzinata dalle batterie durante le diurne per continuare a volare di notte a un’altitudine di 20 mila metri, ben al di sopra della quota di crociera degli aerei civili.

Airbus ricorda che l’unico velivolo civile usato per volare a questa altitudine era il Concorde, insieme ai modelli militari Lockheed U-2 e SR-71 Blackbird. Airbus si è data l’obiettivo di tenere in aria lo Zephyr S per un mese intero, svolgendo un’attività che si può considerare a metà tra quella di un aereo e un satellite. Non a caso il consorzio aerospaziale europeo intende proporre Zephyr S per voli di missioni di ricognizione di lunga durata, pattugliamento di mari e frontiere terrestri, marittima, supervisione di aree colpite da calamità naturali. Già a fine 2018 il gruppo di tecnici e progettisti di Airbus che lavora ai sistemi aerei senza pilota avvierà nuovi test di volo con Zephyr S dall’aeroporto di Wyndham nell’Australia occidentale, mentre è già partito lo sviluppo di una versione più avanzata, denominata Zephyr T, che dovrebbe garantire maggiore efficienza e permanenza in aria.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Zephyr S di Airbus stabilisce primato per aerei a energia solare