Yellen, nuovo test per capire le intenzioni della Fed

(Teleborsa) – Dopo il tono “dovish”, da colomba, assunto dal presidente della BCE, Mario Draghi, che ancora una volta ha ribadito la volontà di seguire una condotta morbida di politica monetaria, i riflettori del mercato si spostano ora sulla Federal Reserve.

Oggi, il presidente della banca centrale americana, Janet Yellen, interverrà ad una conferenza a Washington. Gli investitori sperano di cogliere dalle sue parole, nuove indicazioni sulle prossime mosse, in particolare se la Fed alzerà o meno i tassi di interesse, nel meeting di dicembre.

Gli operatori sono convinti che il prossimo mese, l’istituto guidato da Yellen, alzerà il costo del denaro. Nella nota che accompagnava la decisione sui tassi, lo scorso ottobre, era emerso un tono “hawkish”, da “falco” e dunque orientato ad una politica monetaria restrittiva. I banchieri hanno, infatti, avevano rimosso il passaggio in cui si dicevano preoccupati per le turbolenze dei mercati esteri che a settembre aveva fatto pendere l’ago della bilancia per un rinvio dell’exit strategy. 

Allora quale è il piano della Fed? E’ davvero difficile dare una risposta. Poiché mentre il mercato del lavoro continua a mostrare segnali di rafforzamento, l’inflazione rimane lontano dal target annuo del 2% fissato dalla Fed. E, le “colombe” della banca centrale hanno sempre detto di voler vedere una qualche ripresa dei prezzi prima di alzare i tassi di interesse.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Yellen, nuovo test per capire le intenzioni della Fed