WWDC19, Apple punta sui servizi digitali e dice addio a iTunes

(Teleborsa) – Maggiore velocità, nuovi strumenti per la modifica delle foto e introduzione del “dark mode”. Sono queste le principali novità che arriveranno in autunno con iOS 13, il nuovo aggiornamento del sistema operativo per iPhone e iPad, presentato dalla Apple nel corso della Worldwide Developers Conference, il raduno annuale degli sviluppatori della Silicon Valley.

L’azienda ha annunciato che sarà possibile aprire una app a una velocità doppia rispetto a prima e sbloccare un iPhone con il riconoscimento facciale a una velocità il 30% superiore. Con l’obiettivo di non affaticare gli occhi e consumare meno batteria arriverà, inoltre, il “dark mode”, una modalità per visualizzare app e interfaccia su sfondo nero. Ma i miglioramenti e le innovazioni presentate hanno toccato l’intera gamma dei prodotti aziendali, da iPhone e Car Play all’assistente vocale intelligente Siri.

Dirompente novità, con l’arrivo di macOS 10.15 Catalina, la nuova versione del sistema operativo per Mac, è la rottamazione della celebre piattaforma iTunes che sarà sacrificata a favore di altre tre app studiate per rispondere più efficacemente alla domanda di musica digitale, film, podcast e altri prodotti digitali. “Il futuro di iTunes non è una sola app, sono tre: Apple Music, Apple Podcasts e Apple Tv” ha annunciato il senior vice president dell’ingegneria del software di Apple, Craig Federighi.

“iOS 13 sostituirà iOS12 che ha riscosso un tasso record di soddisfazione degli utenti al 97%” ha spiegato il Ceo di apple Tim Cook. Un record che il nuovo sistema operativo sembra intenzionato a battere. “Il software iOS di prossima generazione, supportato dagli iPhone, è stato rielaborato dall’alto in basso per essere più veloce mentre i download sono stati ottimizzati in modo da pesare meno e consumare così meno dati” ha garantito Federighi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

WWDC19, Apple punta sui servizi digitali e dice addio a iTunes