Wind Tre, l’UE approva anche l’acquisizione del controllo da Hutchison

(Teleborsa) – La Commissione europea ha approvato, a determinate condizioni, l’acquisizione del controllo esclusivo di Wind Tre, attualmente controllata da Hutchison e VEON, da parte di Hutchison. Di conseguenza quest’ultima continuerà ad essere soggetta alle condizioni previste dalla decisione del 2016 con la quale la Commissione ha autorizzato la creazione di Wind Tre.

“La decisione odierna conferma che le misure correttive strutturali accettate dalla Commissione per autorizzare la creazione di Wind Tre nel 2016 sono risultate efficaci”, ha detto Margrethe Vestager, Commissaria responsabile per la Concorrenza, ricordando che le richieste dell’UE “hanno non solo tutelato ma anche incentivato la concorrenza sul mercato italiano delle telecomunicazioni mobili”.

Va ricordato che Wind Tre è nata nel 2016 dalla combinazione delle attività di Wind, controllata di VimpelCom (ora VEON), con quelle di H3G, controllata di Hutchison, che rappresentavano rispettivamente il terzo e il quarto operatore sul mercato italiano delle comunicazioni mobili al dettaglio. All’epoca, la Commissione aveva autorizzato l’operazione perché le misure correttive offerte da Hutchison e VimpelCom fugavano tutte le sue preoccupazioni, comportando la cessione di alcune attività ed aprendo, in particolare, all’ingresso in Italia dell’operatore francese Iliad, avvenuto a fine maggio. 

A proposito del controllo di Wind Tre da parte di Hutchison, l’UE ha concluso che “non si riscontra alcun cambiamento significativo nel panorama concorrenziale italiano della telefonia mobile rispetto alla propria analisi del 2016” ed in più  “Hutchison ha offerto di assumersi la piena responsabilità di rispettare gli impegni proposti”, fugando qualsiasi dubbio dell’antitrust europea.

Di qui, il via libera a questa seconda operazione, che nulla muta nello scenario di riferimento a patto che vengano mantenuti gli impegni presi. 

Wind Tre, l’UE approva anche l’acquisizione del controllo ...