Whirlpool, convocato tavolo al Mise

(Teleborsa) – Il Ministero dello Sviluppo economico ha convocato il tavolo su Whirlpool per mercoledì 29 gennaio. Al vertice sono stati chiamati sindacati, azienda e Regione di Campania per discutere del futuro del sito di Napoli.

“Finalmente è giunta la convocazione da parte del ministero dello Sviluppo economico. Ora ci auguriamo che il Governo porti al tavolo una proposta concreta e risolutiva, elaborata in questo periodo di tempo fin troppo lungo di pausa, immaginato dal Mise proprio al fine di avviare un tavolo tecnico fra istituzioni e multinazionale”.

È quanto affermano Fim, Fiom e Uilm in un nota unitaria, dopo la convocazione del tavolo. “Sarebbe gravissimo – proseguono i sindacati – se da parte del Governo ricevessimo ancora una volta generiche parole di solidarietà, senza azioni davvero capaci di supportarle. Whirlpool non può chiudere Napoli e disimpegnarsi dall’Italia violando un accordo sottoscritto non solo con il sindacato ma anche con le istituzioni.

“Se la multinazionale deciderà di andare veramente via da Napoli – concludono i sindacati – sarebbe un dramma non solo per i dipendenti di Whirlpool ma per tutto il Paese”.

(Foto: © ?????? ???????/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Whirlpool, convocato tavolo al Mise