Webuild, nuovi ordini e in corso di finalizzazione per 2,6 miliardi da inizio anno

(Teleborsa) – Webuild ha comunicato che il totale dei nuovi ordini acquisiti e in corso di finalizzazione da inizio anno, includendo i progetti per i quali
Webuild è risultata migliore offerente, ammonta a circa 2,6 miliardi di euro. La pipeline complessiva delle attività commerciali del Gruppo è superiore a 35 miliardi di euro e include gare presentate ed in attesa di aggiudicazione per circa 10 miliardi di euro, concentrate in geografie quali Italia, altri paesi dell’Europa Occidentale e Australia. Webuild prevede la partecipazione a gare per oltre 13 miliardi di euro entro la fine dell’anno.

“Siamo molto soddisfatti per il livello di ordini acquisiti in questi primi mesi del 2021, e lo siamo ancor di più di poter contribuire alla realizzazione di progetti che supportino il rilancio infrastrutturale ed occupazionale in Italia, in una fase di ripresa economica in cui crediamo molto – ha dichiarato l’amministratore delegato di Webuild, Pietro Salini – La nostra presenza nel Paese si è rafforzata grazie all’integrazione di Astaldi, ma puntiamo a crescere sempre di più, in linea con le esperienze dei nostri competitor internazionali nei propri paesi d’origine”.
La società ha confermato, sulla base del corrente perimetro del gruppo, la guidance finanziaria per il 2021: crescita dei ricavi compresa tra 6,5 e 7,2 miliardi di euro, coperta interamente dall’attuale backlog; recupero dell’EBITDA margin a circa l’8%, supportato dal processo di efficientamento dei costi già in atto; Indebitamento Finanziario Netto pari a 0,5 – 0,3 miliardi di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Webuild, nuovi ordini e in corso di finalizzazione per 2,6 miliardi da...