Webuild accelera grazie ai risultati 2020. Salini: “fiduciosi di raggiungere target 2023 prefissati”

(Teleborsa) – Effervescente Webuild, che scambia con una performance decisamente positiva del 6,30%.

A fare da assist al titolo contribuiscono i risultati 2020che evidenziano ricavi adjusted (senza Astaldi) stabili a 5,3 miliardi di euro (6,4 miliardi con Astaldi) ed un utile netto adjusted a 275,4 milioni di euro. Per il 2021 il management prevede ricavi tra 6,5 e 7,2 miliardi. Webuild si impegna a “ridurre l’impatto delle emissioni di carbone del 35% il prossimo anno rispetto al 2017”.

Nonostante il Covid tutte le nostre attività con poche eccezioni sono operative, nel rispetto di protocolli locali e delle più rigide misure di sicurezza per dipendenti diretti e indiretti”, ha affermato il CEO di Webuild, Pietro Salini, dopo la presentazione dei conti della società. In gran parte del mondo i mercati stanno ripartendo con le infrastrutture – ha aggiunto Salini – e “siamo confidenti nel dire che siamo on track per raggiungere i risultati 2023 che ci siamo prefissati“.

A livello comparativo su base settimanale, il trend della società specializzata nella realizzazione di grandi opere complesse evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE Italia All-Share. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso Webuild rispetto all’indice.

L’analisi di medio periodo conferma la tendenza positiva di Webuild. Sebbene il breve periodo mette in risalto un allentamento della linea rialzista al test del top 1,825 Euro. Primo supporto visto a 1,741. Tecnicamente si prevede uno sviluppo negativo in tempi brevi verso il supporto 1,694.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Webuild accelera grazie ai risultati 2020. Salini: “fiduciosi di...