Walmart tiene a Wall Street dopo la trimestrale

(Teleborsa) – Allunga il passo Wal-Mart, che tratta con un modesto progresso dello 0,40% nonostante abbia riportato vendite trimestrali inferiori alle attese e una previsione sull’EPS al di sotto del consensus.

Il colosso della distribuzione ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione adjusted che si è attestato a 1,38 dollari contro gli 1,43 dollari degli analisti. Per l’esercizio fiscale 2021 la società stima un EPS adjusted compreso tra 5 e 5,15 dollari rispetto ai 5,22 del consensus.

Wal-Mart ha inoltre annunciato un dividendo in aumento del 2%, per il 2021, a 2,16 dollari per azione. La cedola sarà pagata in quattro rate trimestrali di 54 centesimi per azione. Il primo pagamento avverrà il 6 aprile agli azionisti registrati dal 20 marzo.

A livello comparativo su base settimanale, il trend della big della grande distribuzione evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del Dow Jones. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso Wal-Mart rispetto all’indice.

Lo status tecnico di breve periodo del colosso retail mette in risalto un ampliamento della performance positiva della curva con prima area di resistenza individuata a quota 119,7 USD. Rischio di eventuale correzione fino al target 117,2. Le attese sono per un aumento della trendline rialzista verso l’area di resistenza 122,3.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Walmart tiene a Wall Street dopo la trimestrale