Walmart, la trimestrale batte le attese

(Teleborsa) – Seduta fiacca per Wal-Mart, che passa di mano con un timido progresso dello 0,08%, allineandosi alla debolezza dell’intero listino.

La società ha chiuso il terzo trimestre con utili netti in crescita a 5,14 miliardi, pari a 1,80 dollari, contro i 3,23 miliardi (1,15 dollari per azione) registrati l’anno prima. Su base rettificata l’EPS si è attestato a 1,34 dollari, contro gli 1,18 dollari del consensus. I ricavi sono aumentati da 128 a 134,7 miliardi, oltre i 132,1 miliardi attesi dagli analisti.

Il confronto del titolo con il Dow Jones, su base settimanale, mostra la maggiore forza relativa della big della grande distribuzione rispetto all’indice, evidenziando la concreta appetibilità del titolo da parte dei compratori.

Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 153,9 USD, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 150,2. L’equilibrata forza rialzista di Wal-Mart è supportata dall’incrocio al rialzo della media mobile a 5 giorni sulla media mobile a 34 giorni. Per le implicazioni tecniche assunte dovremmo assistere ad una continuazione della fase rialzista verso quota 157,7.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Walmart, la trimestrale batte le attese