Walmart debole nonostante conti robusti

(Teleborsa) – Debole la giornata per Wal-Mart, che passa di mano con un calo dello 0,69% a dispetto di una trimestrale sopra le attese.

Il secondo trimestre si è chiuso con un utile netto in crescita a 6,48 miliardi di dollari rispetto ai 3,61 miliardi dello stesso periodo di un anno prima. L’EPS adjusted si è attestato a 1,56 dollari superiore agli 1,25 dollari del consensus.

I ricavi sono saliti del 5,6% a 137,74 miliardi.

L’analisi del titolo eseguita su base settimanale mette in evidenza la trendline rialzista della big della grande distribuzione più pronunciata rispetto all’andamento del Dow Jones. Ciò esprime la maggiore appetibilità verso il titolo da parte del mercato.

Allo stato attuale lo scenario di breve di Wal-Mart rileva una decisa salita con obiettivo individuato a 136,8 USD. In caso di momentanea correzione fisiologica il target più immediato è visto a quota 133,4. Le attese sono tuttavia per un innalzamento della curva fino al top 140,1.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Walmart debole nonostante conti robusti