Wall Street viaggia in profondo rosso. Giù gli enegetici con il petrolio

(Teleborsa) – Wall Street prosegue le contrattazioni in profondo rosso, ritracciando dai massimi raggiunti questa settimana, alla vigilia della riunione del FOMC, che ha confermato il rialzo dei tassi d’interesse ormai scontato.

Unico appuntamento sul fronte macroeconomico, il PMI dei servizi, che ha segnato un rallentamento, ma a pesare sulla borsa americana è soprattutto il comparto energetico, che risponde nervosamente all’ennesimo crollo delle quotazioni petrolifere. Il petrolio al Nymex cede l’1% a 34,6 dollari. 

Il Dow Jones sta lasciando sul terreno l’1,67%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che continua la giornata in perdita dell’1,4 a 2.015 punti. In ribasso il Nasdaq 100 (-1,3%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti Finanziari (-1,99%), Information Technology (-1,45%) e Industriali (-1,36%).

Affondano tutti i titoli ad alta capitalizzazione del mercato il Dow Jones. La peggiore performance si conferma quella di Boeing, che flette del 4,55%.

Vendite a piene mani su Walt Disney, che soffre un decremento del 3,37%, in attesa degli esiti del primo weekend dell’uscita di Star Warts al Cinema. 

Pessima performance per Goldman Sachs, che registra un ribasso del 3,02%.

Sessione nera per Travelers Company, che lascia sul tappeto il 2,58%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street viaggia in profondo rosso. Giù gli enegetici con il petro...