Wall Street torna a galla grazie al rally dei titoli petroliferi

(Teleborsa) – Wall Street recupera la parità a metà giornata,dopo la chiusura pesante delle borse europee, sui rinnovati timori geopolitici alimentati dall’aereo russo abbattuto in Turchia, ed in seguito ad alcuni dati macroeconomici in chiaroscuro.

A penalizzare il mercato concorre il PIL americano del 3° trimestre, che non ha dato segnali del tutto confortanti, pur essendo stato rivisto al rialzo, ed il dato sulla fiducia dei consumatori, che non dà buoni segnali in vista dello shopping natalizio. in chiaroscuro il  dato sul mercato immobiliare, che vede rallentare la crescita dei prezzi su mese, pur confermando un’accelerazione rispetto al 2014.  Fra gli altri dati macro, male anche la fiducia degli investitori elaborata da State Street, che incorpora le aspettative sulle mosse di politica monetaria delle banche centrali. 

A livello corporate, va segnalata Tiffany dopo i conti e PMC Sierra dopo l’offerta presentata da Microsemi Corp. A sostenere il recupero c’è l’energia, grazie al poderoso rally del petrolio, che balza del 3,1% a 43 dollari al barile. 

L’indice Dow Jones mostra un incremento dello 0,32% a 17.849 punti; sulla stessa linea l’Indice S&P-500 che avanza dello 0,21% a 2.091 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,02%).

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori Energia (+2,56%), Materie prime (+0,84%) e Telecomunicazioni (+0,44%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Utilities, che ha riportato una flessione di -0,62%.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones vi sono i titoli oil come Exxon Mobil (+2,34%) e  Chevron (+2,30%).

Corre anche Pfizer (+2,30%) dopo che le autorità statunitensi hanno messo nel mirino le nozze con Allergan. 

Le più forti vendite si registrato su Merck, che cede l’1,16%.

Discesa modesta per Walt Disney, che cede un piccolo -0,79%.

Pensose Intel, con un calo frazionale dello 0,77%, e American Express, con un modesto ribasso dello 0,72%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street torna a galla grazie al rally dei titoli petroliferi