Wall Street torna a galla e getta alle spalle l’effetto Bruxelles

(Teleborsa) – Wall Street si riporta in attivo al giro di boa, anche se con uno scarto minimo rispetto alla parità, dopo il recupero messo a segno dalle borse europee in chiusura.

E’ subito scemato l’effetto deterrente dell’attentato avvenuto stamattina all’aeroporto di Bruxelles, mentre il mercato sembra essersi concentrato maggiormente sui positivi dati macro della giornata: il dato sui prezzi delle abitazioni elaborato dalla Federal Housing Finance Agency è risultato in linea con le attese, mentre il PMI manifatturiero ha segnalato un miglioramento del settore industriale.  

L’indice Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 17.638 punti (+0,06%), mentre l’indice S&P-500 fa un piccolo scatto avanti dello 0,20% a 2.056 punti. Anche meglio il Nasdaq 100 (+0,47%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per il comparto Sanitario. Il settore Beni di consumo primario, con il suo -0,51%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Exxon Mobil (+1,42%), complice la risalita del petrolio, con il WTI che corre oltre i 40 dollari al barile.

IN denaro anche i titoli farmaceutici ed i settori collegati, con United Health che guadagna l’1,36%, Pfizer l’1,13% e Merck l’1,05%.

Le peggiori performance sono per i titoli finanziari come Goldman Sachs, che segna un -1,40%.

Si muove sotto la parità American Express, evidenziando un decremento dello 0,74%.

Contrazione moderata per Du Pont de Nemours, che soffre un calo dello 0,62%.

Sottotono Visa che mostra una limatura dello 0,52%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street torna a galla e getta alle spalle l’effetto Bruxelle...