Wall Street tira il fiato dopo record vigilia

(Teleborsa) – Partenza debole per la borsa di Wall Street, come peraltro attesa, anticipata dall’andamento poco mosso mostrato dai future sugli indici a stelle e strisce. Oggi il sentiment degli investitori è improntato alla cautela, in attesa dei risultati trimestrali di altre società della corporate America.

Focus degli addetti ai lavori anche sul dietrofront dei prezzi del petrolio e sul Bitcoin inarrestabile che ha segnato un nuovo record oltre 48mila dollari.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones, scende a 31.284 punti, con uno scarto percentuale dello 0,32%; mentre, al contrario, incolore l’S&P-500, che continua la seduta a 3.908 punti, sui livelli della vigilia. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,01%); sulla stessa tendenza, consolida i livelli della vigilia l’S&P 100 (-0,18%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Il settore energia, con il suo -1,94%, si attesta come peggiore del mercato.

Affondano tutti i titoli ad alta capitalizzazione del mercato il Dow Jones.

Le peggiori performance si registrano su Exxon Mobil, che ottiene -1,60%.

Walt Disney scende dell’1,54%.

Calo deciso per Visa, che segna un -1,39%.

Pensosa Intel, con un calo frazionale dello 0,98%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Baidu (+2,82%), Altera (+1,53%), Intuitive Surgical (+1,26%) e Activision Blizzard (+1,08%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Wynn Resorts, che ottiene -2,48%.

Sotto pressione American Airlines, con un forte ribasso dell’1,91%.

Soffre Fiserv, che evidenzia una perdita dell’1,71%.

Preda dei venditori Gilead Sciences, con un decremento dell’1,46%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street tira il fiato dopo record vigilia