Wall Street tira il fiato dopo i nuovi record

(Teleborsa) – Partenza cauta per la borsa di Wall Street che tira il fiato dopo la corsa vigilia riaccesa dalla notizia sul vaccino Covid Moderna, migliori di quelli annunciati la scorsa settimana dalla connazionale Pfizer assieme alla tedesca BIONTechSul fronte macro, deludono le vendite al dettaglio mentre la produzione industriale è cresciuta più del previsto. Sotto attese anche i prezzi import/export a ottobre.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones accusa una flessione dello 0,95%; sulla stessa linea, si muove al ribasso l’S&P-500, che perde lo 0,62%, scambiando a 3.605 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,22%); in frazionale calo l’S&P 100 (-0,44%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Nel listino, i settori energia (-2,25%), materiali (-1,07%) e finanziario (-0,99%) sono tra i più venduti.

Al top tra i giganti di Wall Street, Pfizer (+2,32%) e Merck & Co (+0,72%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Walgreens Boots Alliance, che prosegue le contrattazioni a -8,75%.

Affonda Home Depot, con un ribasso del 2,72%.

Calo deciso per Cisco Systems, che segna un -2%.

Crolla United Health, con una flessione dell’1,98%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Tesla Motors (+11,00%), Mylan (+1,96%), Monster Beverage (+1,79%) e Amazon (+1,39%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Baidu, che ottiene -3,36%.

Vendite a piene mani su American Airlines, che soffre un decremento del 3,29%.

Pessima performance per Moderna, che registra un ribasso del 2,86%.

Sessione nera per Henry Schein, che lascia sul tappeto una perdita del 2,67%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street tira il fiato dopo i nuovi record