Wall Street tenta il rimbalzo in attesa del FOMC

(Teleborsa) – Partenza positiva positiva per Wall Street, che tenta di recuperare i punti persi la vigilia. Ieri il Dow Jones ha messo a segno il maggior calo giornaliero degli ultimi otto mesi.

A dare linfa al mercato una serie di fattori, a cominciare dai toni soft emersi dal discorso sullo stato dell’Unione del Presidente USA Donald Trump.

Di un certo aiuto anche la lettura migliore delle attese degli occupati ADP, che fa ben sperare per il Job Report governativo in agenda venerdì.
La crescita del costo del lavoro ha invece scalato le marce come da attese.

Grande attesa per ilmeeting del FOMC che si concluderà questa sera con l’annuncio tassi. Scontato il nulla di fatto in materia di tassi, gli investitori tenteranno di carpire qualche anticipazioni sulle prossime mosse di politica monetaria.

Sulle prime battute il Dow Jones avanza dello 0,94%; sulla stessa linea, lo S&P-500 segna un rialzo di mezzo punto percentuale. Bene anche il Nasdaq 100 (+0,68%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Boeing (+6,22%) dopo il bilancio, United Health (+1,83%), General Electric (+1,32%) e Home Depot (+1,21%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Cisco Systems, che arretra dell’1,51%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Electronic Arts (+8,05%), Take-Two Interactive Software (+5,82%), Micron Technology (+4,10%) e Broadcom (+3,56%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Align Technology, che ottiene -4,77%.

Crolla Check Point Software Technologies, con una flessione del 3,85%.

Wall Street tenta il rimbalzo in attesa del FOMC